Recensione di Kingdom Rush: Frontiers

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Strategico
  • Lingua:

     Inglese
  • Data uscita:

     6 Giugno 2013 (iOS) - 26 Settembre 2013 (Android)
- Grafica
- Longevità aumentata
- Alta rigiocabilità
- Quantità elevata di nemici, trofei e upgrade
- Simpatiche citazioni
- Il prezzo può allontanare chi non conosce la serie
- Prima o poi finisce
A cura di (SamWolf) del
4,49 € per versione HD, provato su iPad, richiede iOS 4.3 o successive.

Squadra che vince non si cambia. Il famoso detto sportivo sembra calzare a pennello per Kingdom Rush, che fa il suo ritorno su App Store con un nuovo capitolo, ben conservando i pregi del primo gioco della serie con qualche piccola miglioria, e senza dimenticare la componente umoristica che ha contribuito a renderlo il tower defense più acclamato da critica e giocatori.

For the King!
Le dinamiche del gioco sono rimaste invariate rispetto a quelle del precedente capitolo della saga, quindi ci limiteremo a descriverle brevemente. Kingdom Rush Frontiers è un tower defense nel quale dovremo predisporre lungo il percorso le nostre torrette con l'intento di fermare l'avanzata dei nemici. Avremo dei punti prestabiliti in cui potremo fissare le nostri torri di quattro tipi differenti: un torrione dedicato ai soldati, uno agli arcieri, uno ai maghi e dell'artiglieria, con queste ultime due costruzioni che, oltre a essere più potenti delle prime, sono anche le più costose. All'inizio di ogni battaglia avremo infatti a disposizione un determinato numero di monete da investire per comprare e costruire torri, oppure per liberare del terreno. Ogni volta che un nemico verrà ucciso otterremo delle ulteriori monete da utilizzare durante la battaglia per potenziare i nostri appostamenti. Con il proseguire delle vittorie sarà possibile aumentare il livello delle torri, incrementandone anche la gittata e la frequenza dei colpi. Durante ogni stage dovremo affrontare diverse ondate di nemici (aumenteranno di numero e in potenza con il proseguire della storia) che avranno di volta in volta un numero sempre crescente di componenti.



Come nel capitolo precedente potremo scegliere un eroe tra quelli disponibili (la maggior parte si dovranno acquistare attraverso gli acquisti In-App) da poter utilizzare nelle battaglie, e scegliere di spostarlo durante lo scontro dove riterremo più opportuno. Avremo a disposizione venti vite e una volta che queste saranno esaurite (i nemici di dimensioni maggiori ne faranno perdere più di una nel caso dovessero riuscire a superare le nostre difese) perderemo la partita e dovremo ripartire dall'inizio, con un pizzico di scoramento nel caso fossimo stati ad un soffio dalla vittoria. Se invece riusciremo a resistere agli attacchi avversari fino alla fine della partita riceveremo una valutazione che va da una a tre stelle, a seconda del numero di vite che avremo salvato. Se riusciremo ad ottenere il massimo ottenibile, sbloccheremo le due successive modalità di gioco: quella eroica, in cui dovremo affrontare sei ondate di nemici ma con a disposizione una sola vita, e quella chiamata Iron Challenge, nella quale avremo a che fare con un'unica, massiccia e apparentemente infinita ondata di nemici. In questa modalità oltre ad avere una sola vita avremo a disposizione solo due tipologie di torri anziché quattro. Una volta che avremo terminato con successo qualsiasi tipo di battaglia conquisteremo dei crediti che ci serviranno per potenziare le abilità delle torri o gli aiuti in battaglia, cioè la pioggia di fuoco e il rinforzo di un paio di soldati aggiuntivi. In questo nuovo capitolo è stata confermata la presenza delle gemme che era stata introdotta nel primo Kingdom Rush attraverso un successivo aggiornamento. Queste permetteranno di acquistare particolari aiuti, che saranno però limitati nel numero.

La giusta strategia per la vittoria
La grafica del gioco è la medesima del precedente capitolo e anche i personaggi sono disegnati con lo stesso stile, accattivante e simpatico. Cambiano invece i luoghi e gli sfondi degli scontri che vanno dal deserto alla giungla, fino al sottosuolo per le ultime battaglie. Non manca nemmeno la componente umoristica con diverse citazioni dal mondo cinematografico e non solo: da Guerre Stellari a Indiana Jones, senza dimenticare The Walking Dead o King Kong. Evitiamo ad ogni modo di anticipare dove queste saranno presenti, lasciando a voi il piacere della scoperta. Rispetto al primo titolo è rimasto sostanzialmente invariato il livello di difficoltà, sia che si scelga quello casual, normale oppure veterano, mentre è leggermente aumentata la longevità dato il maggior numero di nemici presenti in ogni singola ondata. Il reparto audio si conferma di buon livello, arricchito da una discreta quantità di effetti sonori.



Il gioco offre una nuova enciclopedia interna, attraverso la quale è possibile scoprire ogni genere di informazione riguardante i nuovi mostri, tra cui le loro caratteristiche, i punti di forza e punti deboli, o leggere capitoli sulle torri e gli eroi. Sono presenti anche più di 70 trofei da conquistare, alcuni dei quali attraverso l'interazione con lo sfondo di gioco, che rispetto al primo capitolo presenta una più ampia gamma di animazioni. Catturati dal magnetismo del prodotto, vorremo scoprire immediatamente come sono state realizzate le nuovi torri, divorando sin da subito diverse ore di gioco e, senza anticiparvi nulla, le novità introdotte in questo senso sono risultate gradevoli con poche somiglianze rispetto ai predecessori. L'alta rigiocabilità si conferma un punto di forza del titolo e dopo aver migliorato, anche se in modo leggero, la longevità, diventa davvero difficile poter individuare qualche difetto nel gioco. Ok, forse il prezzo è aumentato eccessivamente, ma ogni centesimo risulterà alla fine ampiamente ben speso.
Recensione Videogioco KINGDOM RUSH: FRONTIERS scritta da SAMWOLF Kingdom Rush Frontiers si conferma un titolo eccellente. Per tutti coloro che hanno già apprezzato il primo capitolo della serie sarà impossibile non innamorarsi anche di questo gioco. La grafica curata, la longevità, e l'alta rigiocabilità garantiranno piacevoli e lunghe ore di gameplay senza mai farci mostrare il minimo segno di stanchezza. Nonostante il prezzo possa apparire leggermente elevato, l'acquisto di Kingdom Rush Frontiers è consigliato a tutti, anche a coloro che non amano il genere dei tower defense, dato che con questo acquisto si andranno ad accaparrare il miglior prodotto di questo tipo disponibile sul mercato.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.