Recensione di Ace Patrol

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Strategico
  • Sviluppatore:

     2K Games
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1-2
  • Data uscita:

     19 Maggio 2013
- Longevità
- Grafica e animazioni ben fatte
- Dinamica di gioco
- Acquisti In-App necessari
- Bassa rigiocabilità
A cura di (SamWolf) del
Gratuito, testato su iPad, l'applicazione è Universale ed è disponibile per iPhone 4 e successivi, iPad 2 e successivi, iPad Mini. Richiede iOS 5.1 o successive.

Prima di presentare il gioco Ace Patrol occorre precisare alcune informazioni importanti. Il titolo è gratuito, ma la sola gratuità si limita a poche missioni, rendendo di fatto il gioco una versione di prova estesa. La recensione invece verterà sul gioco completo, acquistato attraverso gli acquisti In-App e il voto finale non sarà pesantemente penalizzato da questo fatto.

Nel bel mezzo della Grande Guerra
Ace Patrol è un gioco sviluppato da 2K Games, ambientato durante la prima Guerra Mondiale. Il nostro obiettivo sarà quello di portare a termine le varie offensive presenti nelle campagne delle diverse nazioni per far volgere il conflitto a nostro favore. Questo è uno strategico a turni, dove dovremo scegliere man mano le nostre mosse per rispondere a quello del nostro avversario e riuscire a raggiungere l'obiettivo prestabilito. È possibile selezionare quattro campagne: quella americana, quella inglese, quella francese e infine quella tedesca. Ogni campagna è composta da quattro offensive (Offensiva della Somme, di Arras, di Cambrai e della Marna) e ogni offensiva a sua volta ha al suo interno sei missioni. Nella versione base, segnaliamo come sia presente solo la prima offensiva della campagna inglese con le sue sei missioni. Non appena avvieremo il gioco avremo quindi la possibilità di scegliere quale delle quattro campagne affrontare e dopo aver effettuato la nostra scelta dovremo selezionare un capitano tra i quattro piloti proposti. A questo punto andremo subito in battaglia, guidati da un semplice tutorial. A nostra disposizione avremo, a seconda delle missioni, da uno a quattro aerei.



Il campo di battaglia, ben realizzato anche se non ricco di dettagli, sarà suddiviso in esagoni entro i quali potremo muovere il nostro velivolo. Al di sotto del nostro mezzo ci saranno delle frecce che indicheranno le manovre possibili: quelle eseguibili saranno di colore blu, mentre quelle che non potremo realizzare saranno di colore grigio. Con un singolo “tap” sulla freccia potremo avere un'anteprima del nostro spostamento, mentre con un doppio “tap” eseguiremo la manovra. Dopo la nostra mossa toccherà all'avversario muovere i suoi aerei, poi di nuovo a noi e così via fino al termine della missione. Quando le due fazioni saranno a distanza di tiro, tra le opzioni di manovra compariranno quelle di attacco, contraddistinte dal colore verde. Con il proseguire delle missioni nel campo di battaglia appariranno nuovi elementi, come le nuvole. Sarà possibile addentrarsi all'interno di queste diventando invisibili per gli avversari (loro potranno fare lo stesso) anche se potrebbero far perdere potenza al nostro aereo se resteremo troppo al loro interno.

Sorvolando le terre della Grande Guerra
Il gameplay del titolo è sicuramente semplice e intuitivo con una grafica accattivante. I dettagli, come già anticipato in precedenza, non sono elevati, ma questa pecca non lascia strascichi sul gioco. Peccato invece per il sonoro, certamente non sviluppato così degnamente come le altre componenti del gioco.
Il livello complessivo di difficoltà del titolo non è elevato. Le prime missioni infatti sono terminabili con una discreta facilità mentre qualche leggera difficoltà si inizierà ad incontrare nelle ultime offensive. Nel caso non riuscissimo a portare a termine la missione, questo non corrisponderà automaticamente alla fine del gioco. Il giudizio finale delle varie offensive sarà dato dal rapporto delle missioni vinte con quelle perse: maggiori saranno le vittorie più schiacciante sarà il nostro trionfo.
Il risultato finale della guerra sarà dato dalla media dei risultati delle quattro Offensive. Durante lo svolgimento della battaglia sarà possibile scegliere quale scontro affrontare tra i tre proposti: questi vanno dall'abbattere gli aerei nemici, fermare i convogli avversari che portano scorte oppure difendere i propri appostamenti. Ogni volta che riusciremo a completare positivamente una missione potremo potenziare il nostro equipaggio: sarà possibile sbloccare nuove manovre da poter eseguire sul campo di battaglia oppure particolari abilità per il pilota, che nel frattempo acquisterà una maggiore esperienza. Qualora invece il nostro asso dei cieli venga abbattuto dalla contraerea nemica, lo perderemo per ben 5 missioni, oppure bisognerà attendere il termine della campagna per averlo di nuovo a disposizione (è possibile invece sbloccare il servizio medico immediato attraverso gli acquisti In-App). Una vittoria potrebbe a sua volta compromettere lo stesso la stabilità del nostro aereo: se infatti subiremo danni pesanti il pilota resterà ai box per poche missioni nell'attesa che le riparazioni siano completate.



Complessivamente il titolo è sicuramente gradevole e grazie all'alto numero di missioni è garantita una discreta longevità, mentre non è altrettanto alta la sua rigiocabilità, per lo meno per la modalità single-player. In Ace Patrol è presente poi una modalità multiplayer, sia in locale che online. Nella prima due giocatori si potranno sfidare sullo stesso device e lo scopo della missione sarà differente ogni volta: dal difendere il proprio quartier generale ad abbattere il bombardiere avversario. Nella sfida online invece dovremo difendere il nostro aerostato e allo stesso tempo abbattere quello avversario. La scelta del nostro nemico avviene attraverso Game Center (con il quale potremo invitare anche i nostri amici) e non c'è limite di tempo per la durata della partita: dopo aver eseguito il nostro turno potremmo attendere parecchio tempo, anche delle ore, per vedere la prima mossa del nostro avversario, facendo durare così le partite un lasso di tempo decisamente eccessivo.
Recensione Videogioco ACE PATROL scritta da SAMWOLF Ace Patrol, una volta ottenute le campagne attraverso gli acquisti In-App, si rivela un buon titolo sotto diversi aspetti. Dalla discreta longevità al gameplay semplice e intuitivo, senza dimenticare una grafica di buon livello con animazioni ben fatte. Il gioco sviluppato da 2K Games porta con sé alcuni elementi tipici del genere strategico a turni, appaiandoli ad altri più originali, come la scelta di utilizzare solo dei velivoli; questo mix crea un gioco per cui alla fine, tutto sommato, non si sente il peso dei soldi spesi.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.