Recensione di Pangolin

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     Feedtank LLC
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     26 gennaio 2013
- Idea originale
- Tratto stilistico piacevole
- Più impegnativo di quanto sembri
- La formula trial & error non è per tutti
- Poca varietà nei livelli
- Pochi incentivi a raccogliere le monete
A cura di (Specialized) del
I modi per cercare di replicare il successo di Angry Birds forniscono agli sviluppatori un materiale ricco di molte varianti. Spesso basta infatti cambiare protagonisti animali, ambientazioni e stile grafico, ma alla fine rimangono punti fermi come la centralità della fisica, un numero prestabilito di tentativi e una concezione trial & error a fare da cornice al tutto. Prendiamo ad esempio questo Pangolin da poco disponibile su App Store, che sebbene assomigli poco al bestseller di Rovio ne riprende inevitabilmente molti aspetti.  

Provarlo non costa nulla
Al posto degli uccellacci inviperiti troviamo un pangolino, un mammifero sconosciuto ai più (ma esistente in natura) che all'occorrenza assume una forma circolare per coprirsi interamente con una corazza di scaglie. Lo stesso protagonista del gioco è rappresentato in una posizione classica a quattro zampe quando tocca terra, ma la maggior parte delle volte lo vedremo in stile trottola intento a rimbalzare tra le pareti dei 50 livelli che compongono la versione completa del gioco. Se infatti il gioco può essere scaricato gratuitamente per provare i primi dieci livelli e farsi un'idea di che cosa ci aspetta, i rimanenti 40 richiedono un piccolo esborso di 0,89 euro, mentre gli altri due mondi con ulteriori 80 livelli in totale sono riportati sul menu principale con la sigla "coming soon". Il gameplay è di una facilità disarmante, almeno a parole. In pratica con due dita sullo schermo bisogna tracciare una sorta di trampolino su cui far rimbalzare il nostro pangolino e condurlo fino al punto finale del livello. Più le dita sono lontane tra loro, più il salto del timido mammifero sarà lungo e slanciato, ma per riuscire ad arrivare alla fine di ogni quadro con il giusto numero di tentativi ci vorrà parecchia abilità.


Il pangolino non si scoraggia mai
Tanto per cominciare non è possibile dare uno sguardo d'insieme al livello con un pinch to zoom per vederne il design, la grandezza e l'eventuale presenza di trappole. Possiamo scoprire tutto ciò solo provando e riprovando, proprio come si fa in un classico puzzle game fortemente improntato al trial & error. Già al quinto livello, con quattro trampolini a disposizione, abbiamo dovuto ripetere il tutto cinque o sei volte per capire come era fatto il quadro e la posizione esatta dove creare i trampolini. Se poi si vuol rendere ancora più difficile l'esperienza di gioco, ci sono sempre diamanti e monete da raccogliere mentre il pangolino rimbalza tra le pareti dei livelli. Per aumentare invece i trampolini disponibili, si deve ricorrere agli acquisti in-app, mentre se a un certo punto del livello si capisce di aver sbagliato uno o due rimbalzi, si può riniziare il tutto da capo con un semplice swipe del dito senza subire penalizzazioni. 


Il paradiso del trial & error
Seppur sorretto da una formula di gioco a prima vista semplicistica e limitata, Pangolin non è affatto un gioco per "bambini" come la grafica infantile ma ben fatta potrebbe suggerire. Purtroppo la varietà dei livelli anche dopo che si acquista il secondo mondo di gioco non è il massimo, senza contare che l'incentivo a raccogliere le monete e i diamanti è davvero scarso. Su tutto però rimane la già citata impronta "prova e sbaglia", che se da un lato aumenta la difficoltà e la longevità del gioco, dall'altro lato appare un po' fine a se stessa e dopo un po' potrebbe anche stancare. Provare comunque non costa nulla e già dopo i dieci livelli gratuiti potrete decidere se Pangolin  fa per voi oppure no. A noi è piaciuto abbastanza, le buone idee non mancano e l'impronta stilistica è molto simpatica, ma alla fine non si tratta di un gioco per tutti e certi passaggi davvero ostici potevano essere proposti con maggior cura e attenzione.       

Recensione Videogioco PANGOLIN scritta da SPECIALIZED Pangolin è un giochino simpatico e anche ben fatto, sebbene la poca varietà nel design dei livelli e la formula trial & error del gameplay lo rendano stancante e poco interessante sulla lunga distanza. Per fortuna i primi dieci livelli (più i tre di tutorial) possono essere giocati gratuitamente per farsi un'idea del gameplay, anche se non aspettatevi grandi cambiamenti nei successivi 40 livelli. Provare però non costa nulla.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.