Recensione di Heroes of Order and Chaos

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Gioco di ruolo
  • Sviluppatore:

     Gameloft
  • Lingua:

     inglese
  • Data uscita:

     21 novembre 2012 iOS, Android
8.0
Voto lettori:
8.4
- Eccellente edizione portatile del genere MOBA
- Profondità ineccepibile
- Buonissima intelligenza artificiale
- Comparto tecnico di prim'ordine
- Tutorial del tutto insufficiente
- I neofiti si troveranno spiazzati
- Attualmente afflitto da problemi di connessione
- Solo due arene
A cura di Domenico Scarpello (Naares) del
Spinto da colossi come il seguitissimo League of Legends, il genere dei cosiddetti MOBA si sta affermando sul mercato con una rapidità portentosa, vera e propria manna dal cielo per i giocatori PC più hardcore, quelli disposti a passare decine e decine di ore su prodotti quali Diablo III, World of Warcraft e simili. L'acronimo MOBA sta per Multiplayer Online Battle Arena game, una tipologia di prodotto sicuramente non pensata per il casual gamer moderno, ma piuttosto per chi ha a disposizione un grande quantitativo di tempo da dedicare sì al grinding, ma anche e soprattutto al perfezionamento della propria abilità di giocatore. Caratteristica peculiare di questa tipologia di gioco è infatti una impressionante profondità dei sistemi di combattimento, vero e proprio nodo centrale dell'esperienza. La maniera di porsi nei confronti degli scontri, l'approccio tattico, il ruolo scelto, il tipo di equipaggiamento, la conoscenza del nemico e il saper osare entro i limiti sono tutte qualità che un giocatore di MOBA deve - chi più chi meno - sviluppare. Data la profondità e le variabili in un simile sistema di gioco non sorprendono allora le decine di migliaia di persone che ogni giorno osservano in qualità di spettatori le numerose partite trasmesse in streaming online. 
E Gameloft si gioca la sua, personalissima carta: Heroes of Order and Chaos.


Gameloft, sei proprio tu?
La comodità dei controlli via mouse e tastiera in questa tipologia di giochi è impareggiabile, e sarebbe da folli aspettarsi un feeling simile in un gioco trasposto su device touch. Per quanto la qualità non sia oggettivamente paragonabile a quanto possibile su un PC, dobbiamo ammettere che i controlli di questo Heroes of Order and Chaos sono assolutamente convincenti, molto reattivi, precisi e ben disegnati.
Senza deludere le aspettative degli amanti del genere, questo prodotto appare fin dalle prime battute molto profondo. Attraverso un breve tutorial che fungerà da incipit alle nostre avventure apprenderemo quali saranno i comandi base. Muoveremo il nostro personaggio su una mappa tridimensionale, attraverso una visuale isometrica che ci darà la possibilità di zoomare a nostro piacimento. Data la natura del gioco è ragionevole pensare che la maggior parte di noi preferirà una inquadratura sufficientemente distante da poter controllare l'area circostante, sacrificando quindi il dettaglio poligonale in nome di un vantaggio in fase di gameplay. Una soluzione di questo tipo non ha conseguenze su tablet, dove tutto resta di dimensioni sufficienti per apprezzare anche la bontà grafica del titolo. Ovviamente al diminuire delle dimensioni dello schermo si perde parecchio, in particolare sui device da 3,5 pollici precedenti all'attuale generazione di prodotti Apple.
Imparati i rudimenti dell'attacco e del movimento potremo entrare nel vivo dell'azione, e attraverso un menu piuttosto agevole avremo modo di scegliere in che tipo di attività vorremo cimentarci. Heroes of Order and Chaos è strutturato su una serie di combattimenti di massa, dove due diverse fazioni si affronteranno sul campo di battaglia designato. Potremo quindi decidere se lanciarci in uno scontro 3 contro 3 oppure 6 contro 6, entrambi disponibili sia in modalità offline che online. Nel caso di gioco in singolo sarà la CPU a controllare i nostri alleati così come i nostri nemici. L'intelligenza artificiale fa bene il suo lavoro, e garantisce routine comportamentali di ottimo livello. Le unità di fanteria avranno in linea di massima un ruolo da carne da macello, tendendo ad andare incontro ai nemici più vicini attaccandoli senza alcuna tattica particolare. Diverso è il discorso per gli Heroes del titolo, ovvero le unità più forti sul campo di battaglia, che useranno una rosa di abilità per destreggiarsi in battaglia, sapranno quando è il caso di avanzare e quando è più saggio ritirarsi, torneranno alla base per recuperare i punti ferita, inseguiranno i nemici in difficoltà evitando di cadere in trappola e così via. Per un titolo dedicato al mercato mobile è davvero tantissimo, e francamente sarebbe sia eccessivo che pretestuoso accusare le nostre truppe di non lavorare organizzando tattiche di gruppo e strategie più avanzate. Gli Heroes sono intelligenti, cercano di sopravvivere, di massimizzare il danno e rendono l'esperienza single player decisamente piacevole.
La musica è naturalmente diversa quando andiamo in modalità cooperativa, dove saranno altri giocatori a impersonare gli altri Heroes. L'esperienza sarà in questo caso interamente dipendente dai giocatori con cui ci ritroveremo in squadra, permettendoci di godere di facili vittorie grazie a gente esperta o venendo massacrati barbaramente a causa del niubbino di turno. Dobbiamo dire che, al momento in cui scriviamo, non c'è moltissima gente online in attesa di giocare, motivo per cui dar vita a una partita in multiplayer potrebbe portar via più di qualche minuto. La speranza è che data la natura free to play del gioco il bacino di utenza possa rapidamente aumentare, semplificando la vita a chi cerca un po' di sano divertimento online. Altro elemento che deve essere menzionato sono i problemi di connessione che hanno colpito un buon numero di giocatori, tuttora impossibilitati a loggare e quindi tagliati fuori dai giochi. Il software richiede purtroppo un login anche per giocare in modalità offline, motivo per cui la connessione iniziale è assolutamente necessaria per fruire del prodotto. Al di là di una qualità dei propri titoli piuttosto altalenante Gameloft rimane un publisher economicamente imponente, e ci aspettiamo che tali problemi possano quindi venire risolti in tempi ragionevoli.


Sia che decidiamo di optare per un'esperienza single player che una in multy, la qualità del prodotto si paleserà a prescindere dalle nostre scelte. Potremo selezionare il nostro personaggio da una rosa piuttosto gremita e diversificata, che ci permetterà di trovare l'avatar più adatto al nostro stile di gioco. Alcuni personaggi saranno disponibili fin da subito, altri verranno rilasciati periodicamente da Gameloft, altri ancora potranno essere acquistati tramite in app purchase, qualora lo desiderassimo. I giocatori più accaniti troveranno sicuramente utile lo store dell'applicazione, ma è probabile che la maggior parte dei giocatori non sentirà l'esigenza di spendere del denaro reale, essendo l'offerta di base già molto completa e fruibile quasi nella sua totalità.
Il nostro metodo di gioco potrà cambiare radicalmente in base al personaggio che avremo scelto, ma alcuni elementi resteranno invariati. Scesi sul campo di battaglia disporremo di un minuto di non ostilità in cui potremo muoverci per la mappa al fine di preparare la nostra posizione o dedicarci ad altre azioni di gioco. Attraverso il menu richiamabile con un tasto a schermo potremo accedere al negozio dove fare i nostri acquisti, potenziando il nostro personaggio con una serie di buoni equipaggiamenti. Sempre dal negozio sarà inoltre possibile acquistare pozioni per ottenere dei bonus di punti esperienza, sbloccare dei nuovi personaggi ed effettuare le immancabili in app purchase per acquistare particolari crediti di gioco. Se da una parte le transazioni con valuta reale porteranno degli indubbi vantaggi e permetteranno di accorciare le fasi di grinding, è altrettanto vero che queste non saranno realmente necessarie per chi vorrà trarre divertimento dal titolo in esame. Sfortunatamente le mappe in cui avranno luogo gli scontri sono al momento solo due. Le dimensioni sono buone, non troppo piccole né eccessivamente grandi, in maniera tale da non creare un caos eccessivo durante le fasi di scouting, ma permettendo anche un rapido rientro in gioco dopo gli inevitabili respawn del nostro personaggio. Venire uccisi è ovviamente qualcosa che accadrà molto spesso, soprattutto mentre cercheremo di prendere dimestichezza con il gioco. Una volta uccisi potremo decidere se ripoppare immediatamente utilizzando dei particolari crediti oppure attendere un piccolo periodo di cooldown che ovviamente darà un certo vantaggio al team avverso. I crediti per il repop istantaneo si accumuleranno gradualmente giorno per giorno, oppure potranno essere acquistati tramite in app purchase.
Muoveremo il nostro personaggio grazie al classico stick virtuale posto in basso a sinistra sullo schermo, mentre attraverso una serie di pulsanti sul lato destro potremo effettuare azioni quali attaccare, usare abilità, magie e via dicendo. Per ogni nemico ucciso guadagneremo dei punti esperienza, che permetteranno al nostro personaggio di livellare aumentando le proprie statistiche. La stessa cosa avverrà anche ai componenti della squadra avversaria, siano essi controllati dalla CPU o meno. Sarà quindi importante valutare la potenza di fuoco dei nostri nemici prima di lanciarci all'attacco, avendo modo di conoscerne il livello che sarà in bella mostra sopra le loro teste. Al momento della nostra morte il repop avverrà al campo base, dal quale dovremo spostarci fino a raggiungere il luogo della battaglia vera e propria.


Come vi abbiamo anticipato il nostro ruolo in battaglia verrà deciso dal personaggio che sceglieremo prima dell'inizio della stessa, e si differenzierà in base a tutta una serie di variabili, skill, caratteristiche e abilità. Non mancheranno ovviamente i ruoli classici di questa tipologia di giochi, come i tank, i DPS melee, i maghi dediti ai nuke e così via. Tutte figure in linea di massima note a chi mastica un minimo di giochi di ruolo di stampo occidentale, ma le sfumature presenti in questo Heroes of Order and Chaos sono davvero innumerevoli, grazie ad un numero altissimo di personaggi giocabili, soprattutto se siete disposti a sborsare qualche euro. Il design è un po' altalenante, con alcuni modelli parecchio riusciti che si alternano ad altri del tutto privi di carisma ed emblema del cliché videoludico. Le differenze a livello di gameplay sono invece marcate ma anche sfumate, e dopo un certo numero di tentativi troverete di certo l'avatar più idoneo al vostro stile di gioco. Le modalità single player sono piuttosto divertenti, presentano un livello di sfida calibrato per non scoraggiare i neofiti e per favorire l'apprendimento delle meccaniche. A tal proposito muoviamo un appunto ai vari tutorial realizzati dagli sviluppatori, del tutto insufficienti nel preparare il giocatore all'avventura. Perfino alcuni dei comandi di base non vengono menzionati nelle guide, motivo per cui diviene d'obbligo per il giocatore munirsi di una buona dose di pazienza e magari anche di curiosità.
Imparare a giocare non richiederà molto tempo, ma padroneggiare tecniche e movimenti sarà invece un processo lento, da acquisire nel corso di giorni e settimane. A patto di avere sufficiente pazienza la carne al fuoco è davvero tantissima, con una longevità potenzialmente infinita grazie agli scontri online e i nuovi contenuti che siamo certi arriveranno con una certa frequenza.

Grafica e tecnica di primissima qualità
Il reparto grafico del gioco è eccellente, molto ricco dal punto di vista poligonale, con ambientazioni ben strutturate ed animazioni molto convincenti. La fluidità è costante in tutte le fasi di gioco, anche quando avremo a schermo una decina di personaggi pronti a farsi la pelle. I combattimenti sono inoltre corredati da tutta una serie di effetti luminosi derivanti da magie e abilità dei vari personaggi, e si presentano in maniera sufficientemente spettacolarizzata sia su piccolo che su grande schermo. I vari Heroes sono nettamente più grandi delle truppe comuni, garantendo un migliore apprezzamento del dettaglio poligonale. Buono il reparto sonoro, grazie ad un accompagnamento epico che si lascia ascoltare a lungo e aiuta a immergersi nell'esperienza di gioco, mentre ancora meglio sono gli effetti sonori, puntuali e ben diversificati in base ad attacchi e abilità. Un doppiaggio in lingua inglese di discreta fattura completa il quadro di un comparto tecnico in definitiva eccellente. 
Recensione Videogioco HEROES OF ORDER AND CHAOS scritta da NAARES Heroes of Order and Chaos è un ottimo esponente del genere MOBA, dimostrazione del fatto che questa tipologia di giochi possa funzionare benissimo anche su device portatili. La profondità del titolo è garantita da un sistema di combattimento complesso, un gran numero di personaggi e una modalità multiplayer che rende l'esperienza virtualmente infinita. Il voto della recensione è stato ridotto però di mezzo punto a causa dei numerosi problemi di connessione che al momento affliggono il titolo, problemi che rendono l'esperienza non fruibile per un gran numero di giocatori. Ad ogni modo, se avete la pazienza necessaria ad apprendere le basi e siete disposti a sorvolare su qualche difetto di gioventù da parte dei server, vi invitiamo caldamente a dare una possibilità al gioco in questione che, ricordiamo, è del tutto free to play.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967