Recensione di Cut the Rope: Experiments

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     ZeptoLab
  • Lingua:

     Inglese
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     4 agosto 2011
- Il solito, ottimo gameplay integratro con nuovi elementi
- Prezzo irrisorio
- Non vi staccherete facilmente dallo schermo
- Non è una rivoluzione
- Caricamenti troppo lunghi su iPhone
A cura di (ViKtor) del
Versione testata con iPhone 4, 0,79€ iPhone, 1,59€ iPad

Tra i tanti meriti dell’App Store è impossibile non citare l’aver rivitalizzato il genere dei puzzle-game. Perfettamente compatibili con la filosofia di gioco dei dispositivi Apple, produzioni come Angry Birds e Doodle Jump hanno monopolizzato la famosa “top 25” dello store della grande mela, grazie a un gameplay mordi e fuggi in grado di incollare allo schermo l’intossicato giocatore. Cut the Rope è entrato con pieno merito a far parte di questa categoria, tanto da garantirsi un (atteso) seguito. Om Nom è stato trovato da un curioso professore ed è diventato la “cavia” per i suoi esperimenti. Siete pronti a premiarlo con la solita caramellina?

Sperimentando
Senza tergiversare, quali sono le novità rispetto al primo, eccellente episodio? Chiarendo subito che il gameplay è rimasto, alla base, totalmente immutato, ciò su cui gli sviluppatori si sono concentrati è stata la creazione di tre nuovi mondi di gioco con oggetti inediti da utilizzare per guidare la caramella verso Om Nom. Non mancano ovviamente le tre stelline da collezionare, operazione resa più difficile dal fatto che le stesse saranno spesso in movimento oppure rimarranno visibili per un tempo limitato, costringendoci a velocizzare l’azione. Tre i nuovi elementi con cui occorre interagire per superare molti dei nuovi livelli: si parte da due ventose da spostare liberamente sullo schermo, si passa a tappeti elastici che faranno rimbalzare la caramella da una parte all’altra dello schermo e si arriva a postazioni fisse tramite le quali sparare nuove corde. I tre oggetti saranno a volte presenti contemporaneamente nel livello, donando al gameplay di Cut the Rope Experiments una varietà decisamente maggiore e alla struttura del puzzle una profondità mai raggiunta nel primo episodio. Insomma, a parte queste aggiunte, tra un tagliuzzamento di corda e l’altro l’obiettivo è sempre lo stesso: regalare il dolcino a Om Nom. 


Puzzle per tutti
L’offerta ZeptoLab ricorda molto, come idea di marketing, quella di Rovio con Angry Birds: per 0,79 € (1,59 € per la versione iPad) vi portate a casa la versione completa di Cut the Rope Experiments, comprendente ad oggi tre mondi di gioco (di cui uno sbloccabile una volta raccolto un certo numero di stelline) per un totale di 75 livelli iniziali. Nei prossimi mesi verranno pubblicati aggiornamenti gratuiti con nuovi esperimenti da affrontare; ciò comporta che l’interesse verso il gioco è garantito per un buon periodo di tempo, aumentando il fattore longevità. Il prezzo esiguo sposato a questa strategia di vendita rende l’acquisto pressoché obbligato per chiunque abbia un iPhone o un iPad, anche per chi non ha giocato al primo episodio (reperibile peraltro su App Store allo stesso prezzo). Così come il gameplay, anche il comparto tecnico non ha subito alcuna rivoluzione. La grafica bidimensionale è sempre pulita, colorata e viva, perfettamente funzionale allo stile del gioco. Qualità rintracciabili anche senza installare la versione HD, esclusiva per iPad. Il sonoro è composto dalle consuete musichette che accompagnano i livelli, con l’introduzione della voce del professore che incita e commenta il nostro operato. Se proprio dobbiamo trovare l’ago nel pagliaio possiamo dire che i caricamenti, su iPhone, sono leggermente troppo lunghi. Un difetto irrisorio, ma che comunque potreste notare.
Recensione Videogioco CUT THE ROPE: EXPERIMENTS scritta da VIKTOR Cut the Rope torna con un seguito che non rivoluziona né aggiunge molto al format originale, ma lo integra con alcuni nuovi oggetti e con 75 livelli dalla struttura più profonda e complessa. Il risultato finale è la solita elevatissima giocabilità formato portatile che vi incollerà al vostro iDevice fino a quando non riuscirete ad ottenere anche l’ultima stellina. Ad un prezzo così e con la promessa di aggiornamenti futuri, non c’è veramente nessun motivo per cui non dovremmo consigliarvi di tornare a regalare caramelle rotonde al simpatico Om Nom. Experiments obbligatorio per tutti, parola di Spaziogames.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.