Recensione di Knights Onrush

- Frenetico e divertente
- Sistema di controllo molto ben realizzato
- Character design simpaticissimo
- Longevità sopra la media dei titoli iPhone
- La varietà non è esattamente il suo forte …
- Sonoro altalenante
A cura di (DottorKillex) del
Alzi la mano chi è esausto della marea di giochi in stile “tower defense” che affollano i lidi dell’App. Store. Dopo anni di dimenticatoio, il genere, complici gli schermi tattili di Nintendo DS prima e di iPhone poi, non solo è rinato e le software house, come spesso accade, sull’onda del successo dei primi titoli pubblicati hanno letteralmente inondato il mercato di una serie di cloni e variazioni sul tema, con un conseguente abbassamento del livello medio di qualità.
Riuscirà Chillingo a distinguersi dalla massa con il suo Knights Onrush?

Ma quanti bei cavalieri
Come successo anche su PSP, con i due recenti episodi di Badman, anche stavolta saremo chiamati a vestire i panni dei cattivi e non, per una volta, dei cavalieri senza macchia: lo scopo principale del gioco è anzi mandarne al macello quanti più possibile, di questi cavalieri dalle armature scintillanti. La trama è un optional in questi casi e, sinceramente, non se ne sente nemmeno la mancanza, perché il ritmo forsennato a cui il gioco ci costringerà, così come la natura portatile della piattaforma ospite, male si sarebbero adattati a raccontare una storia che, per forza di cose, sarebbe stata striminzita e derivativa. Invece, le modalità sono ben tre (quella principale, una “senza fine” a ondate ed una denominata “Madness”, sulla quale non vi diciamo nulla per non togliervi il gusto della scoperta) e questo, se consideriamo che il gioco è disponibile su App Store da diversi mesi e ha recentemente beneficiato di un abbassamento di prezzo che ha portato a soli 79 centesimi la spesa necessaria, depone decisamente a favore del rapporto qualità – prezzo.

Dispensatori di morti virtuali
Iniziamo questo paragrafo snocciolando qualche numero del gioco: undici differenti tipi di nemici (si va dai soldati regolari a quelli a cavallo, dalle balestre giganti ai bombaroli, passando per i temuti Cavalieri Neri), cinque porte tra cui scegliere per rinforzare il nostro castello da difendere, che potremo selezionare tra i dodici disponibili man mano che avanzeremo nella modalità Campagna. Non mancheranno nemmeno i modi per infliggere la morte alle schiere di cavalieri che ci attaccheranno instancabili: dagli enormi massi che schiacceranno le truppe avversarie alle palle di cannone che li congeleranno, passando per la “generosa” collaborazione di enormi draghi, che, di tanto in tanto, passeranno a riscuotere il loro “pizzo”: ci sarà data la possibilità di appendere ad un uncino uno dei cavalieri che ci attaccheranno, e il drago, volando, passerà a liberarci dell’incombenza di sporcarci le mani per eliminarlo.
Eh sì, perché il gioco non lesina una buona quantità di sangue, che riesce comunque a non stonare con il character design sbarazzino e colorato, magnificamente esaltato dallo schermo di iPhone.
Nonostante la grande varietà di strumenti di morte che i programmatori di Chillingo ci hanno messo a disposizione, il modo più rapido (e forse anche soddisfacente) di ammazzare i soldati è quello base, cioè sollevarli con una strisciata dal basso verso l’alto sullo schermo tattile del nostro device preferito, in modo da scagliarli in volo per poi vederli, sadicamente, atterrare in un tripudio di budella e ossa, proprio davanti alle mura del nostro castello.
Sì, lo sappiamo, è una soddisfazione un po’ sadica, ma è proprio su questo gusto un po’ perverso che il gioco costruisce le sue fortune: il sistema di controllo è perfetto, e, dopo il naturale smarrimento iniziale, funzionerà alla perfezione, tanto che raramente potremo addossargli la colpa di una prematura sconfitta.
Il gioco, come detto, appartiene in pieno alla categoria dei tower defense, eppure non ha nulla del ritmo (in genere blando) di questi giochi, proponendo invece una meccanica di gioco frenetica e rapida, che punirà senza clemenza ogni minima esitazione: vi troverete a maledire presto chi o cosa distoglierà i vostri occhi dallo schermo anche solo per un istante.

Colori a profusione
Quasi a non voler essere da meno ad un gameplay ricco e frenetico, il comparto tecnico, pur non distinguendosi, in assoluto, come uno dei migliori visti sul device della casa di Cupertino, svolge più che dignitosamente il suo compito, peccando solamente in varietà, ma d’altronde questo è un difetto strutturale del genere di appartenenza del gioco più che del gioco stesso.
Colori vibranti, animazioni convincenti (anche se non in gran numero), una quantità di gore gustosa che non sfocia mai nel cattivo gusto, e soprattutto un character design ispiratissimo, assicurano al gioco un impatto visivo di prim’ordine, che allieterà sicuramente un grigio pomeriggio in attesa del bus.
Il sonoro è meno convincente, ma sinceramente, un po’ come per il discorso sulla trama con cui avevamo aperto questa recensione, non è che ci aspettassimo fuochi d’artificio su questo versante: gli effetti sonori sono ben realizzati, e si irradiano potenti dagli speaker di iPhone, la colonna sonora invece lascia abbastanza indifferenti ma questo non pregiudica in alcun modo l’esperienza di gioco, che anzi, soprattutto considerando che stiamo parlando di un titolo portatile, è decisamente sopra la media anche in quanto a durata.
Recensione Videogioco KNIGHTS ONRUSH scritta da DOTTORKILLEX Se l’intento di Chillingo, tra uno sparatutto ed un altro, era quello di regalare a tutti gli utenti Apple una piacevolissima variazione sul tema dei “tower defense”, ha fatto centro. Se invece era quello di creare un gioco frenetico e divertente, beh … anche in questo caso avrebbero fatto centro. Per farla breve, non sappiamo con certezza quale fossero le intenzioni alla base, ma sappiamo per certo, dopo diverse ore di test (decisamente di più della media delle ore necessarie per snocciolare un gioco iPhone), che Knights Onrush è un prodotto molto ben realizzato, frenetico, colorato e giocabile, che vi vedrà accanirvi sullo schermo tattile del vostro iPhone molto più di quanto non abbiate fatto negli ultimi mesi.
Per dovere di cronaca, segnaliamo una varietà non eccelsa, ma non per demerito dei programmatori, ma per la natura intrinseca del genere a cui il gioco appartiene.
Consigliato.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.