Recensione di Super K.O. Boxing 2

Copertina Videogioco K.O. Boxing
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Picchiaduro
  • Distributore:

     Glu Mobile
  • Data uscita:

     Disponibile
- Character design fantasioso
- Avversari numerosi e ben differenziati
- Immediato e giocabile
- Una gioia per gli occhi

- Solo un pugile selezionabile
- Niente modalità multigiocatore
A cura di (DottorKillex) del
A volte, abbagliati dalla magnificenza grafica o dai porting provenienti da console maggiori, ci dimentichiamo che iPhone nasce come uno smartphone: a ricordarci questa natura primigenia del device Apple ci pensano di quando in quando delle software house specializzate nello sviluppo di titoli per il mercato della telefonia mobile, come Gamevil, Gameloft e, in questo caso, Glu Mobile.
In esclusiva su iPhone e iPod Touch, ecco allora giungere il seguito dell’apprezzato Super K.O. Boxing, che aveva spopolato tempo fa su tutti i cellulari di ultima generazione.

Nipotini di Punch Out!!!
Oltre ad una bella rinfrescata a livello tecnico, permessa dalle maggiori potenzialità grafiche della macchina della casa di Cupertino, questo seguito amplia l’offerta di gioco e porta a tre il numero di modalità selezionabili dal menu principale, aggiungendo, al classico “Circuit Mode”, anche l’ “Endurance Mode”, una sorta di survival proprio come in molti picchiaduro, in cui gli avversari continueranno a presentarsi sul ring fino all’esaurimento della nostra unica barra energetica, e il “Challenge Mode”, in cui ci verrà richiesto di soddisfare particolari condizioni (parare i colpi di un avversario, colpirlo solo al volto etc).
L’aggiunta di queste varianti è benvenuta e giova molto alla longevità globale del titolo, degna adesso di quella di un qualsiasi sportivo a base di boxe per console casalinghe.
Ovviamente, la portata principale rimane quella del circuito, che ci vedrà confrontarci con una serie di personaggi improbabili ma quanto mai vari nel look, nello stile di combattimento e soprattutto nel livello di sfida, che sarà risibile durante i primi match per cominciare a farsi decisamente più impegnativo a partire dal quarto - quinto incontro, fino a toccare picchi di estrema difficoltà sul finire del gioco.

Gioco per cellulare a chi!?!?
La struttura di gioco è semplice e pesantemente debitrice di un classico senza tempo come Punch Out!!!, che segnò un solco indelebile ai tempi della prima uscita su NES e ribadì la sua superiorità con il seguito su Super Nintendo: il nostro alter ego è inquadrato di spalle, e di fronte abbiamo il nostro contendente, tanto bidimensionale quanto dettagliato, colorato e ben animato.
Con dei controlli efficaci e ridotti all’osso (un tasto per il montante destro, uno per quello sinistro e i tasti a sinistra per parare) il gioco saprà divertire subito, senza troppi fronzoli, sebbene avanzando nella modalità circuito sia richiesta una dose sempre maggiore di tempismo, memoria e strategia, rispettivamente per parare i colpi in arrivo, memorizzare i pattern d’attacco dell’avversario di turno e scegliere il miglior momento per affondare, approfittando magari di un’inaspettata apertura dall’altra parte.
Se, insomma, i primi quindici minuti di gioco sembreranno il paradiso dei button masher, presto arriverà la selezione naturale, che farà progredire solo coloro i quali vorranno investire tempo e pazienza nello studiare nel dettaglio lo stile di combattimento di ognuno dei dodici pugili che compongono il cast di partenza del titolo.
Il titolo si lascia giocare, la difficoltà è sempre ben bilanciata ed i nostri avversari saranno sufficientemente differenziati tra loro per donare varietà ai match, peccato solo che il nostro pugile non goda di una caratterizzazione ben definita e non sia in alcun modo personalizzabile: se fosse stato possibile personalizzare maggiormente il nostro alter ego, o magari poter impersonare i nostri improbabili avversari (da un capo indiano a un torero spagnolo, passando per un panzone clamoroso), la longevità e il grado di coinvolgimento ne avrebbero senz’altro beneficiato.

Tecnica di combattimento
Se pur in un complesso più che soddisfacente il gameplay ha anche qualche pecca, lo stesso non si può dire della realizzazione grafica e sonora, realizzata magistralmente: pur non abbondando la concorrenza, lo stile grafico di Super K.O. Boxing 2 si candida prepotentemente a miglior titolo di boxe tra quelli presenti sull’App Store, grazie soprattutto a colori vividi, un’eccellente character design (i pugili avversari vi strapperanno spesso più di un sorriso) e delle animazioni non stupefacenti nel numero ma ben realizzate ed in linea con lo stile cartoonesco della produzione, anche questo una reminiscenza nemmeno troppo lontana del già citato Punch Out!!!.
Leggermente sopra la media anche il sonoro, con delle tracce simpatiche e orecchiabili e degli effetti sonori spiritosi, tutto sommato anche verosimili (è credibile che un lardoso di 100 e passa chili emetta grugniti se colpito,no?).
Con tre modalità di gioco sufficientemente diverse l’una dall’altra, una realizzazione tecnica più che efficace ed una risposta ai controlli sempre rapida e soddisfacente, l’ultima fatica di Glu Mobile non può che essere consigliata non solo agli appassionati di quella nobile arte che è la boxe, ma a tutti coloro che cercano un titolo divertente, che non si prenda troppo sul serio e che sappia offrire qualche ora di spensierato gameplay.
Recensione Videogioco SUPER K.O. BOXING 2 scritta da DOTTORKILLEX K.O. tecnico. Con una grafica luminosa e perfettamente a suo agio sullo schermo di iPhone, una caratterizzazione dei personaggi di prim’ordine e una giocabilità semplice quanto divertente, Super K.O. Boxing 2 si aggiudica la medaglia dei pesi massimi, rivelandosi il migliore gioco nella sua categoria disponibile per i due device Apple.
Avrebbe raggiunto vette di assoluta eccellenza ampliando l’offerta di pugili selezionabili e offrendo una crescita del proprio lottatore in stile RPG, magari distribuendo punti a valori come la forza, l’agilità o la velocità d’esecuzione.
Ma c’è sempre tempo per una terza iterazione, e d’altronde, alla modica cifra di 2,39 euro (peraltro con una versione gratuita da scaricare se volete prima provarlo) non c’è da indugiare troppo sull’acquisto.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.