Recensione di Ghosts'n Goblins Gold Kinghts

- Tecnicamente ben realizzato
- Stesse atmosfere di una volta
- Di difficoltà crescente
- Comandi molto approssimativi
- Forse i novizi non lo apprezzeranno
A cura di (Darkzibo) del
Testato con Iphone 3G.

A tutti gli appassionati di videogiochi, soprattutto a quelli meno giovani, brilleranno gli occhi non appena leggeranno questo titolo: Ghosts'n Goblins. Il gioco in questione risale al 1985 e chi lo ha provato all’epoca o pochi anni dopo, come il sottoscritto, in sala giochi, conoscerà sicuramente il tipo di gameplay di cui si sta parlando. Per non perdere troppo tempo andiamo a trattare direttamente Ghosts'n Goblins Gold Knights per Iphone.

Due cavalieri
Appena inizierete una nuova partita, sarete chiamati alla selezione di uno dei due eroi giocabili, Arthur e Lancelot (di chiara ispirazione Avaloniana). Il primo è l’eroe di sempre, che accompagna la serie sin dai suoi esordi, mentre il secondo è una recluta chiamata dalla principessa per combattere la nuova minaccia di demoni che si sta abbattendo sul regno.
Il gioco, in ogni sua modalità, si configura come il classico platform che tutti gli appassionati di videogiochi ricordano: muoverete il vostro valoroso cavaliere attraverso lunghi livelli irti di pericoli. I vostri avversari saranno demoni, zombie e fantastiche creature di ogni sorta che tenteranno di impedire il vostro intercedere. Per contrastarli, avrete a disposizione molte armi da lancio, modificabili durante il percorso e questa peculiarità fa di Ghosts'n Goblins Gold Knights una sorta di sparattutto/platform dove il vostro compito sarà sì volto a distruggere i nemici ma anche a non cadere dalle piattaforme presenti. Una caratteristica che distingue questo episodio rispetto al primo è il fatto che il personaggio non perde l’armatura non appena viene toccato da un nemico, ma la vostra corazza godrà di un’energia e solo una volta estinta questa vi lascerà letteralmente ‘in mutande’. Oltre alle semplici armature, sia Arthur che Lancelot godranno di ulteriori corazze, d’oro per il primo e d’argento per il secondo, che serviranno per prolungare ancora di più le vite dei protagonisti. Il giovane cavaliere, Lancelot, riuscirà anche ad eliminare le terrificanti creature saltandoci sopra la testa, giusto per aumentare ulteriormente la componente platform.
Le armi a vostra disposizione saranno molteplici e trovabili eliminando le creature fantastiche che vi si pareranno di fronte oppure distruggendo i bauli presenti sul percorso: il vostro personaggio potrà usufruire di lance, frecce, spade, asce e altre armi tipiche della tradizione medievale – fantasy.
La giocabilità fa uso di un pad virtuale che risponde discretamente alla sollecitazione delle dita sul touch screen di Iphone, anche se i personaggi si incantano quando devono effettuare movenze veloci, come il doppio salto o quando si preme diverse volte di seguito il pulsante utile per "sparare" le vostre armi. La croce, per chi avesse dita piuttosto grosse, risulta molto imprecisa, anche se la speranza è che i programmatori di Capcom riescano a sistemare questo difetto con qualche aggiornamento futuro.
Le modalità spaziano dalla classica Storia, a quella Boxers, nella quale partirete letteralmente "in mutande" aumentando così il livello di difficoltà, l'Hard mode estremamente difficile e il Customize nel quale acquisterete i potenziamenti (tramite denaro vero eh !)

Un mondo fantastico
Ghosts'n Goblins Gold Knights resta sicuramente fedele all’originario pur riproponendo un sostanziale restyling grafico che vede i personaggi ricostruiti con grafica tridimensionale. I modelli poligonali sono discretamente realizzati e nella loro semplicità colgono l’essenza di quello che fu il titolo originario, riuscendo nell’intento di far rivivere, soprattutto a livello visivo, le emozioni provate in tempi ormai lontani. I nemici, a dirla tutta, sono stati ricreati in maniera meno raccapricciante e fanno quasi tenerezza gli zombie che, una volta, portavano un minimo di terrore: adesso somigliano più a spaventapasseri del famoso Regno di Oz. Gli altri demoni adesso godono di movenze più realistiche e restano comunque ben definiti e vari. Le ambientazioni si avvicinano all’estetica vista nei vecchi titoli e sono cupe ed essenziali nell’insieme, anche se i molti effetti luce generati soprattutto dagli attacchi dei protagonisti, le rendono una gustosa gioia per gli occhi.
La colonna sonora rispecchia quanto visto graficamente: musiche gotiche, che ricordano quelle di Castlevania, in grado di immergere il giocatore nell’atmosfera decisamente dark che il gioco ispira.
Recensione Videogioco GHOSTS'N GOBLINS GOLD KINGHTS scritta da DARKZIBO L’ultimo lavoro di Capcom per Iphone, Ghosts'n Goblins Gold Knights, rappresenta sicuramente un ottimo tuffo nel passato che molti giocatori di vecchio stampo potranno apprezzare: il livello di difficoltà è calibrato, anche se i comandi risultano poco precisi in generale (anche se non si deve escludere il rilascio di qualche aggiornamento per ovviare a questo problema) e questo fatto non può non inficiare il voto finale.
Questo titolo rappresenta la rivisitazione di un classico che viene restaurato in maniera per nulla invasiva: la veste grafica non intacca la struttura portante del gioco che nel corso degli anni è sempre stata distintiva di questa serie. Un plauso ulteriore va a Capcom per l’ottimo prezzo con il quale si può acquistare Ghosts'n Goblins Gold Knights su Iphone: solo 0,79 € e, credeteci, che saranno ben spesi (sempre aspettando l’ormai famoso aggiornamento che risani i problemi di giocabilità.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.