Recensione di Dark Nebula

Copertina Videogioco Dark
  • Piattaforme:

     iPhone
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     1337 Game Design
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     disponibile
- Controlli eccellenti
- Minimalista ma con stile
- Sfrutta come pochi le caratteristiche di iPhone
- Eccessivamente breve
- Niente da fare a parte la modalità principale
A cura di (DottorKillex) del
Gioco testato con Iphone 3GS.

Senza dubbio iPhone ha portato una ventata di aria fresca nello stagnante panorama videoludico di questi ultimi tempi, come fece, all’epoca, anche lo schermo tattile del Nintendo DS. L’accelerometro, nello specifico, è una caratteristica base, esclusiva del device Apple, di cui i giochi disponibili su App Store, dai racing game ai rompicapo, stanno facendo un uso intensivo, con risultati spesso notevoli.
Dark Nebula è di sicuro uno dei giochi che più punta su questa feature relativamente “vergine” per il mercato videoludico. Ma con quali risultati?

Trama, questa sconosciuta
Abbiamo detto dell’ingrediente principale, l’accelerometro. Aggiungeteci Anders Hejdenberg (una delle menti dietro Battlefield 2) e la sua 1337 Game Design, software house giovane e poco conosciuta, ma non per questo meno dotata di talento, e un prezzo irrisorio (appena 79 centesimi), e capirete perché il risultato non poteva che essere un titolo divertente nella sua semplicità, seppure molto breve e monocromatico.
Scopo del gioco: condurre una sfera di metallo (tanto vivida che pare quasi di toccarla) attraverso dieci livelli di difficoltà crescente, tra buche, cannoni, pareti respingenti e precipizi improvvisi. Niente più, niente meno. Pochi fronzoli e completa assenza di qualsivoglia modalità secondaria o alternativa. Alla stregua dei vecchi arcade (pensiamo all’immortale Pac-Man, e scusateci se il paragone è un pò irriverente per il classico Namco), c’è una sola cosa da fare, e vi toccherà farla bene.

La sfera è nulla senza controllo
Ciò che più stupisce, per la risposta eccellente e per l’immediatezza, è il sistema di controllo, affidato esclusivamente al suddetto accelerometro, che restituisce al giocatore la sensazione di avere pienamente in pungo la situazione, senza che dobbiate mai perdere una vita per colpe non vostre. La sfera risponde alle nostre sollecitazioni in maniera realistica, molto di più rispetto a quelle nei vecchi giochi da bar (li ricordate?), in cui bastava sollevare il flipper per godere di una facile vittoria.
In un gioco di questa semplicità, una buona riuscita dei controlli basterebbe, di per sé, a valutare positivamente l’esperienza di gioco, ma qui c’è di più, come una curva di apprendimento tarata perfettamente e una fisica estremamente realistica anche per quanto concerne elementi “di contorno”, come i proiettili dei piccoli cannoni o la differente resistenza della sfera a seconda del tipo di terreno su cui si muove.

Trionfo del minimalismo
Come se non bastasse, e per quanto questo non sia il fattore più significativo nell’ambito dei giochi come questo, una realizzazione tecnica minimale ma virtualmente perfetta ci accompagnerà lungo tutti i livelli di gioco, che, ahinoi, saranno solo 10, e, per quanto ben congeniati, nemmeno troppo lunghi.
La sfera, come detto, sembrerà balzare al di fuori dallo schermo del vostro Melafonino, tutto sarà pulito e ben colorato, senza un minimo rallentamento, e anche le musiche faranno la loro parte, offrendo quel giusto mix di rilassatezza e concentrazione che soprattutto gli ultimi stage richiederanno.
La mancanza di alternative alla modalità principale e una certa brevità del tutto non possono comunque minare una tra le più originali esperienze di gioco degli ultimi mesi.
Consigliato, seppur con qualche piccola riserva.
Recensione Videogioco DARK NEBULA scritta da DOTTORKILLEX Questo gioco potrebbe tranquillamente essere stato concepito come una demo tecnica per mostrare quanto preciso, e quanto funzionale a livello di giochi e intrattenimento possa essere l’accelerometro integrato del nostro iPhone: la sua brevità e la mancanza di qualsivoglia modalità alternativa allora sarebbero pienamente plausibili.
Ma allo stesso, bassissimo prezzo, ci sono diverse applicazioni ludiche che offrono una maggior mole di contenuti, tenendo il giocatore impegnato per più tempo.
Qualità o quantità?A voi l’ultima parola, ma a noi Dark Nebula è piaciuto, e speriamo in un sequel che ne migliori gli aspetti meno riusciti.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.