Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Aaron Greenberg spiega il rinvio di Scalebound

Aaron Greenberg spiega il rinvio di Scalebound

Scalebound
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 29/01/2016
Qualche settimana fa, vi abbiamo raccontato del rinvio di Scalebound al 2017. La nuova opera Platinum Games, sviluppata in esclusiva per Xbox One, ha quindi visto slittare la sua data d'uscita, e Aaron Greenberg, marketing manager per Microsoft, ne ha spiegato i motivi nel corso di un'intervista.



Secondo il dirigente, il motivo del rinvio è legato al fatto che difficilmente Scalebound sarebbe riuscito "a brillare" di fronte alla concorrenza del prossimo Natale – perfino a quella interna, costituita dagli altri giochi targati Microsoft.
Nel corso dell'anno, la casa di Redmond farà uscire, tra gli altri, Quantum Break, Crackdown 3, Gears of War, Sea of Thieves e Killer Instinct Season 3.

"Se guardiamo la lineup di quest'anno, e il punto a cui è arrivata Platinum, ci rendiamo conto che sono pieni di obiettivi ambiziosi. Vogliamo che abbiano tutto il tempo e le risorse per realizzarli. Strategicamente, gli diamo tempo di respirare, ci accertiamo che [sul mercato] ci sia abbastanza spazio [per il lancio]. Ma, sopratutto, ci accertiamo che il gioco sia grandioso."

Per tutti gli ulteriori dettagli su Scalebound, vi rimandiamo ai nostri approfondimenti dedicati.