Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
343 dichiara guerra ai cheater in Halo 5

343 dichiara guerra ai cheater in Halo 5

Halo 5: Guardians
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 18/11/2015
343 Industries ha deciso di non tollerare in alcun modo le attività dei cheater che stanno cercando di rovinare l'esperienza online di Halo 5: Guardians, e sta prendendo provvedimenti in merito. Come annunciato sul blog ufficiale Halo Waypoint, infatti, "abbiamo tenuto d'occhio i REQ point e i boosting di XP, e gli exploit che alcuni giocatori stavano usando nel tentativo di riempire il loro Money Bin con una valanga di REQ point e di XP."



"I nostri dati non solo ci hanno consentito di beccare questi comportamenti, ma abbiamo anche cominciato a prendere provvedimenti contro questi account, tra i quali ban e rimozioni di tutti i REQ point. La maggior parte di voi non devono preoccuparsi di nulla, sapete che i REQ point e gli XP vengono assegnati solo per onore e coraggio sul campo di battaglia."


In aggiunta, il post riferisce anche che ci sono stati dei cambiamenti per la modalità SWAT: il timer del respawn, ora, è da tre secondi anziché uno, con l'intento di "migliorare lo scorrimento globale del gioco, pur mantenendo il ritmo serrato dell'azione per cui la playlist è ben nota."

Infine, vedete nell'immagine qui sopra una delle nuove ricompense del REQ system. Ne trovate un'altra nella galleria in calce.
Vi ricordiamo che Halo 5: Guardians è disponibile dal 27 ottobre su Xbox One. Per maggiori dettagli sul gioco, vi rimandiamo ai nostri approfondimenti.