Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Hideki Kamiya torna a parlare di Scalebound e della presenza dei draghi

Hideki Kamiya torna a parlare di Scalebound e della presenza dei draghi

Scalebound
A cura di Samuele “SamWolf” Zaboi del 18/09/2014
Hideki Kamiya, director di Scalebound, ha diffuso nuovi dettagli sul gioco in via di sviluppo in esclusiva per Xbox One. Kamiya ha spiegato che il concept inziale del titolo prevedeva la presenza di mostri enormi e potenti che combattessero tra loro, specificando come questo sia ancora uno dei pilastri più importanti. Scalebound è stato creato per tutti coloro amano la battaglie di mostri armati, le ambientazioni fantasy e naturalmente i draghi.

Kamiya stesso è un grande appassionato di queste creature e il suo desiderio era quello di poter realizzare un gioco dove fossero protagonisti e finalmente con Scalebound questo è possibile. Tra i suoi obiettivi c'è anche quello di provare a spiegare il legame che intercorre tra una creatura così grande e un uomo e non farlo solo attraverso il gameplay ma anche tramite la storia. Anche se non ha specificato come un drago e un uomo potranno comunicare, Kamiya ha sottolineato che queste creature non devono essere viste come uno strumento per attaccare o una sorta di animale domestico ma come vere forme di vita.

Ricordiamo che Scalebound è un titolo in via di sviluppo per Xbox One.