Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Xbox One: Utilizzare un hard disk esterno diminuisce i tempi di caricamento

Xbox One: Utilizzare un hard disk esterno diminuisce i tempi di caricamento

Xbox One (console)

XONE

22 novembre 2013 - 4 settembre 2014 (JP) - 2 Agosto 2016 (Xbox One S) - 7 novembre 2017 (Xbox One X)

A cura di Antonello “AWesker” Buzzi del 26/05/2014
Sembra che l'utilizzo di hard disk esterni possa diminuire il tempo di caricamenti dei giochi su Xbox One.

Possibilità offerta dall'atteso aggiornamento di giugno, la connessione di hard disk esterni tramite porta USB permette, a seconda del tipo di dispositivo connesso, di limare di qualche secondo i tempi di caricamento. Infatti, l'utente Hawk269 di NeoGAF, che possiede una versione beta dell'update di giugno, ha notato che un livello di Ryse: Son Of Rome è stato caricato con un risparmio di ben 16 secondi rispetto al disco fisso interno della console.

Questo è dovuto al fatto che l'HD interno è un modello da 500 GB a 5400 giri al minuto SATA II, mentre quello esterno, collegato sfruttando lo standard USB 3.0, permetteva di ottenere una velocità di lettura superiore.

Va tuttavia precisato che questi vantaggi dipendono dal tipo di hard disk utilizzato. Ad esempio sfruttando un disco a 7200 rpm con collegamento USB 3.0 si otterranno sicuramente performance superiori rispetto a quello interno della macchina.