Ryse: Son of Rome: il modello iniziale di Marius prevedeva 130.000 poligoni

Crytek ha tenuto un panel tecnico alla GDC in cui ha discusso di alcuni aspetti inerenti la tecnolgia alla base di Ryse: Son of Rome e il processo di ottimizzazione che si è reso necessario durante lo sviluppo del progetto.

La sessione, intitolata "Play the Cutscene: The Characters of Ryse" e condotta dal Senior Character Artist Abdenour Bachir e dall'Art Technical Director Christopher Evans, ha rivelato che il modello poligonale iniziale del protagonista Marius era composto da ben 130.000 poligoni, numero poi ridotto a 85.000 per questioni di fluidità. Per i personaggi secondari invece si parla di circa 40.000 poligoni. Per fare un paragone, in genere, i modelli su PS3 e Xbox 360 sono di 10.000/20.000 poligoni.

Inoltre, gli standard qualitativi iniziali erano molto ambiziosi, simili a quelli di un film in computer grafica: con circa 4 milioni di poligoni per una singola parte di armatura, Marius sarebbe arrivato a contarne 130 milioni in totale, numeri davvero mastodontici. Alla luce di questi dettagli, era inevitabile che per mantere il frame rate costante gli sviluppatori abbiano ridimensionato le mire.
Data di uscita: 22 novembre 2013 - 10 ottobre 2014 (PC)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...

 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.