Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Quantum Break si avvale di una tecnologia di motion capture facciale avanzata

Quantum Break si avvale di una tecnologia di motion capture facciale avanzata

Quantum Break

XONE

Action-Adventure

Italiano

5 aprile 2016 - 29 settembre 2016 (Steam)

A cura di Davide “Alexander” Dorino del 26/11/2013
Quantum Break sarà un titolo realmente next-gen sotto il profilo tecnologico ed estremamente ambizioso: dopo l'annuncio del sistema per la gestione della fisica dei materiali e la distruzione degli scenari Digital Molecular Matter, arriva la conferma dell'utilizzo della tecnica per il motion capture facciale DI4D, sviluppata da Dimensional Imaging e introdotta da Remedy nel suo prossimo titolo per riprodurre accuratamente i volti dei personaggi in-game e durante le cut-scene.

Questo middleware consente attraverso nove speciali telecamere di catturare le espressioni facciali in modo accurato senza ricorrere a sensori, altri tipi di "markers" o all'illuminazione artificiale della scena, e verrà utilizzato in sessioni di performance capture dove gli attori in carne ed ossa si presteranno alla registrazione dei loro movimenti e in particolare dei dialoghi.