Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Crytek: a prescindere dalla generazione, vi saranno sempre dei vincoli hardware

Crytek: a prescindere dalla generazione, vi saranno sempre dei vincoli hardware

Ryse: Son of Rome

XONE

Azione

Microsoft

22 novembre 2013 - 10 ottobre 2014 (PC)

A cura di Davide “Alexander” Dorino del 09/11/2013
La questione della risoluzione dei giochi di prossima generazione è stata al centro di diverse discussioni tra gli utenti nelle ultime settimane; per quanto riguarda Xbox One, il fatto che Ryse: Son of Rome non girerà in Full HD ma a "soli" 900p e a 30FPS ha destato qualche malumore tra i giocatori, ai quali ha risposto un paio di giorni fa Phil Spencer di Microsoft.

Riguardo l'hardware e i limiti che ogni generazione pone, è intervenuto PJ Estevez, design director di Crytek, studio che si occupa dello sviluppo dell'esclusivo action in terza persona ambientato nell'antica Roma, che ha detto: "Onestamente, intendo dire che non importa su quale generazione si stia lavorando, ma avremo sempre dei vincoli. Credo che nel nostro caso siamo stati fortunati ad avere un partner come Microsoft, che ci ha supportati a lungo permettendoci di conoscere meglio l'hardware di Xbox One attraverso un dialogo continuo e serrato. Quando questo non accade ogni progetto ha una croce da portare e dei limiti, quindi bisogna capire cosa vuoi fare e quale è il migliore modo per sfruttare la tecnologia a tua disposizione".