Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Microsoft non si aspettava reazioni negative al DRM always online

Microsoft non si aspettava reazioni negative al DRM always online

Xbox One (console)

XONE

22 novembre 2013 - 4 settembre 2014 (JP) - 2 Agosto 2016 (Xbox One S) - 7 novembre 2017 (Xbox One X)

A cura di Domenico “Naares” Scarpello del 06/09/2013
E' di nuovo Albert Penello a informarci su alcuni interessanti retroscena riguardo la console di prossima generazione di Microsoft. A quanto pare l'azienda non si aspettava che in seguito alla prima presentazione i giocatori reagissero tanto male al discorso dell'always online o ai DRM. Il colosso di Redmond aveva infatti intenzione di inserirsi sulla scia di Steam o di iOS, piattaforme che negli ultimi anni sono cresciute moltissimo offrendo un tipo di esperienza simile a quanto Microsoft desiderava offrire. In merito poi all'assenza delle copie fisiche dei giochi Penello sostiene semplicemente che la compagnia ha ritenuto che il passaggio al digital only potesse avvenire prima di quanto effettivamente i giocatori si aspettassero.