Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Microsoft: la comparazione delle specifiche delle console non ha senso

Microsoft: la comparazione delle specifiche delle console non ha senso

Xbox One (console)

XONE

22 novembre 2013 - 4 settembre 2014 (JP) - 2 Agosto 2016 (Xbox One S) - 7 novembre 2017 (Xbox One X)

A cura di Francesco “Mastelli Speed” Ursino del 28/06/2013
L'executive Albert Penello, del team Xbox, parla delle inevitabili comparazioni sul piano hardware delle prossime console in arrivo, ovvero Xbox One e Playstation 4, e non risparmia frecciate al competitor Sony.

Queste le sue parole: "Il problema è che Sony ha deciso di rendere pubblici un sacco di numeri, che in qualche modo sono senza senso. Non siamo più nel 1990, nell'era del 16-bit contro i 32-bit. Io dico invece che noi ci siamo concentrati su ogni singolo componente della console e che tutto è perfettamente calibrato per ottenere ottime performance.
Fosse per me, nemmeno parlerei di queste cose, perché non ha importanza. La console sarà fantastica. I giochi saranno fantastici. Ho sentito le stesse argomentazioni durante l'arrivo dell'ultima generazione, e si tratta di cose senza senso, perché la gente parla di cose che non conosce. Tra di loro non c'è un head silicon engineer come Nick Baker o il corporate vice president of IEB hardware Todd Holmdahl, cosi come io non sono il lead PS4 architect Mark Cerny, quindi, perché stiamo avendo questa discussione?"
.

Per Penello, dunque, l'importanza deve ricadere tutta sui giochi: "Ecco quello che deve stare a cuore dei giocatori. L'utente compra una console per giocare a grandi titoli e avere belle esperienze. Io sento che i nostri giochi ed esperienze saranno tecnicamente belle in ogni singolo bit".