I QTE di Ryse: Son of Rome si potranno completare in automatico

La nuova IP Ryse: Son of Rome, esclusiva Xbox One sviluppata da Crytek, è stata presentata durante l'E3 2013 e ha impressionato per la grafica, a dir poco sorprendente, ai livelli della CG. Una delle caratteristiche del gioco, che ben si nota dal reveal del gameplay in video, è l'uso intensivo dei QTE (Quick Time Events) durante l'azione di gioco, così da permettere mosse spettacolari e brutali senza soluzione di continuità rispetto al controllo diretto nelle mani del giocatore.

Questo espediente, soprattutto se abusato, viene in genere presto a noia e rende le sessioni eccessivamente pilotate. Ebbene, nel caso di Ryse saranno portate a termine con successo anche se il giocatore dovesse sbagliare la sequenza di tasti richiesta a schermo. Questa è una scelta di design operata da Crytek per evitare di frustrare eccessivamente i giocatori. Quantomeno pare una scelta particolare, e solo la prova sul campo ci dirà se vincente o meno.
Data di uscita: 22 novembre 2013 - 10 ottobre 2014 (PC)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.