Tredicenne accoltella un amico: per la stampa la colpa è di Gears of War

A Clydebank, in Scozia, un ragazzo di tredici anni ha accoltellato un amico conosciuto qualche mese prima online giocando all'Xbox, per la precisione a Gears of War 3. Il motivo del litigio che ha portato a ciò pare che sia legato proprio a una discussione riguardo il videogioco e, come probabilmente era lecito aspettarsi, la stampa ha messo il titolo di Epic Games e il mondo dei videogiochi in generale sotto accusa.
Il capo della polizia locale, Brian Docherty, si è poi messo anche lui in prima linea nel sottolineare come:

"I giochi vietati ai minori di diciotto anni non dovrebbero assolutamente arrivare in mano a ragazzi così giovani: stiamo parlando di un videogioco che premia i giocatori per uccidere i loro avversari e i ragazzi finiscono per esserne influenzati e agire di conseguenza.C'è bisogno di riconsiderare misure per limitare la diffusione di questi titoli tra i minori."

Microsoft ha espresso la vicinanza alla vittima di questa vicenda che, fortunatamente, è rimasta soltanto ferita. Episodi di questo tipo si stanno comunque moltiplicando, non è passato molto tempo da quando, dopo l'omicidio di Udine, un ragazzo aveva giustificato le amiche dicendo che dopo aver giocato a GTA IV certe cose "ti veniva da farle" esprimendo un'opinione, quantomeno, discutibile.

Data di uscita: Disponibile
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...

 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.