Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Capcom: <b>SteelBattalion</b> must su Kinect

Capcom: SteelBattalion must su Kinect

Steel Battalion: Heavy Armor
A cura di Luca “Metalwing” Marletta del 14/05/2012
Capcom crede fermamente che con gli update per il riconoscimento dei gesti apportati al Kinect, Steel Battalion: Heavy Armor sarà il miglior gioco realizzato finora per il motion controller: in una recente intervista, il producer Kenji Kataoka ha dichiarato che la stretta collaborazione tra Capcom e Microsoft ha aiutato From Software ad avere una maggiore accuratezza dalla periferica.

"Inizialmente, quando abbiamo iniziato a testare Steel Battalion su Kinect, il riconoscimento del movimento veniva fatto a zona. Rilevava dov'erano le mani, ed è così che il programma cercava di capire cosa stavi cercando di fare.", ha spiegato Kataoka.

Questo tipo di riconoscimento della silhouette dell'individuo non era però abbastanza buono per il complesso meccanismo del riconoscimento dei gesti che richiedeva Steel Battalion, il quale ha bisogno di tenere traccia dei precisi movimenti della testa, delle braccia e delle spalle per simulare con precisione una situazione di battaglia.

"Così Microsoft sviluppò un insieme di tecnologie che riusciva a identificare i singoli gesti, e non solo le zone del corpo. Ora è una combinazione di coordinate, aree e gesti. Il che aggiunge molta più precisione.", ha aggiunto Kataoka, "E' ora in grado di rilevare quali sono le vostre intenzioni solo da un piccolo movimento, piuttosto che calcolare le coordinate della zona dove sono le vostre mani. Alla fine è venuto davvero bene, ma abbiamo dovuto collaborare fianco a fianco con Microsoft per far si che questo accadesse.".

Kataoka sostiene inoltre che questa messa a punto renderà Steel Battalion il miglior gioco di Kinect fino ad oggi: "In confronto ai giochi già usciti, credo che siamo andati molto più in profondità e abbiamo usato ogni singola funzione e potenziale che il Kinect è in grado di offrire.".