Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Arrestati per aver utilizzato la prima Xbox in modo non proprio legale

Arrestati per aver utilizzato la prima Xbox in modo non proprio legale

Microsoft
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 14/10/2014
Tra i tanti utilizzi che Microsoft sognava per la sua prima Xbox, quando la partorì, sicuramente non c'era quello che la vedeva come perfetto nascondiglio per la cocaina. Eppure, quattro distinti signori della Pennsylvania non hanno potuto resistere e, quando hanno dovuto trovare un luogo sicuro dove far sparire la droga, hanno pensato alla console.



La cocaina proveniva dalla Repubblica Dominicana ed era stata importata negli Stati Uniti con un pacco contenente la console – con tanto di sorpresa all'interno. La Polizia ha stimato che, se messo in vendita, il chilogrammo abbondante che è stato sequestrato avrebbe fruttato circa $100.000.

I quattro responsabili della vicenda sono stati arrestati. Non sappiamo, invece, quale sia stato il destino della povera Xbox.