Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
[Rumor] Microsoft ha smesso di tassare gli sviluppatori per le patch su Xbox 360

[Rumor] Microsoft ha smesso di tassare gli sviluppatori per le patch su Xbox 360

Xbox 360 (console)
A cura di Luca “HeavySam” Sammartino del 27/06/2013
Secondo alcune voci su Eurogamer, sembra che Microsoft abbia deciso di annullare la tassa imposta ai programmatori per portare le patch dei loro giochi su Xbox 360.

A quanto pare la compagnia vuole cambiare il proprio approccio alla scena indie dopo che molti programmatori hanno dichiarato che lavorare con Microsoft è "un vero incubo" e hanno criticato le sue tasse imposte e il supporto davvero limitato della compagnia per i loro giochi.

Molte software house indipendenti hanno abbandonato Microsoft proprio per questa tassa sulle patch, che a quanto pare è stata revocata sia per i giochi scaricabili tramite lo store digitale, sia per quelli acquistabili nei negozi.

Se le fonti di Eurogamer dovessero rivelarsi veritiere, per i programmatori indie ci sarebbe da stappare lo champagne, dato che spesso l'importo richiesto arrivava anche a qualche migliaio di dollari.

Una mossa questa di Microsoft che dovrebbe far parte della sua nuova strategia per il mercato indie che permetterebbe ai programmatori di pubblicare i loro giochi su Xbox Live in maniera del tutto autonoma.