Alcune copie dissotterrate di E.T ora esposte al VIGAMUS di Roma

Per entrare nella Storia, dei videogiochi o meno, bisogna fare qualcosa di particolarmente brillante, o qualcosa di particolarmente orrendo. È il caso, come sapete, di E.T. L'extraterrestre, videogioco Atari talmente brutto da meritare la sepoltura delle sue cartucce nel deserto di Alamogordo, in Nuovo Messico.



Recentemente, ciò che rimaneva delle cartucce è stato però riportato alla luce, ed è divenuto un vero e proprio cimelio della storia di questo medium – al punto che il VIGAMUS, Museo dei Videogiochi di Roma, ne esporrà alcune in una mostra dedicata, intitolata "E.T. The Fall: Atari Buried Treasures".

Come è facile intuire dal nome, l'evento si concentrerà sui "tesori sepolti" di Atari, che saranno messi in mostra da domani, 29 ottobre, con tanto di certificati di autenticità.
Tags: | Videogames
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...

 
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.