Un ex dipendente Valve ritiene negativa la realtà virtuale

Mentre molti esponenti dell'industria videoludica parlano della realtà virtuale con grande ottimismo e manifestando ampio interesse, Fabian Giesen – ex dipendente di Valve – va controcorrente, definendo la nuova tecnologia come "una brutta novità".



Il dipendente, grazie a Valve, aveva avuto modo di lavorare sia alla realtà aumentata che a quella virtuale. Le sue opinioni sono state raccolte da GitHub: "il punto finale della realtà virtuale sembra essere fondamentalmente antisociale, e completa la triste traiettoria che vede l'intrattenimento andare sempre più lontano da esperienze sociali condivise."

Concordate con la visione di Giesen? I videogiochi dovrebbero puntare alle esperienze condivise piuttosto che a quelle individuali?
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.