La MIVAR chiude i battenti: era in perdita dal 2001

La nota azienda italiana MIVAR chiude ufficialmente i battenti dopo 68 anni di permanenza sul mercato. Il fondatore dell'azienda Carlo Vichi ha spiegato a La Repubblica come a suo dire il declino dell'Italia sia iniziato nel 1945, con una Nazione che non è riuscita a stare al passo con i tempi venendo surclassata da tutti gli altri Stati, Cina su tutti. MIVAR era in perdita dal 2001, fondamentalmente a causa della diffusione della tecnologia LCD, basata quasi totalmente su produttori e fornitori asiatici. I costi di produzione della manodopera italiana sono ovviamente parecchio alti rispetto a quelli cinesi, cosa che ha portato i 1000 dipendenti del 1998 a diventare 500 nel 2008 per finire agli attuali 40.
I lavoratori avranno il posto garantito fino a fine novembre, quindi si passerà alla mobilità. Per gestire i prossimi 24 mesi di assistenza ai dispositivi e la gestione fisica dello stabilimento verranno mantenute al lavoro circa 5 persone.
Tags: | Mercato
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.