Per il vero 3D? Serve una risoluzione superiore agli 80k

Il 3D attuale, si può dire che sia in realtà un "falso 3D": il suo funzionamento si basa sull'invio alternato di fotogrammi dedicati all'occhio destro e a quello sinistro. Gli occhiali 3D, avendo le lenti polarizzate, permettono ai rispettivi occhi di percepire solo i fotogrammi per il rispettivo occhio.
Ma per NHK, broadcaster giapponese coinvolto negli standard 4K e 8K, il vero 3D, detto "integrale", proietta un'immagine tridimensionale: in questo caso non si tratterebbe di un artificio, ma di una vera immagine a tre dimensioni proiettata verso l'esterno.
Ma c'è un problema: secondo NHK infatti per realizzarlo servirebbero risoluzioni epiche, dalle 10 alle 100 volte superiori alle risoluzioni 4K e 8K attualmente pronte. Parliamo quindi di una cifra compresa tra i 330 MPixel e i 3,3 GPixel. L'8K? Sarà lo standard definitivo sì, ma del 2D sostiene NHK.
Tags: | Tech
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.