Iran mette online uno YouTube islamico

Qualche tempo fa vi avevamo segnalato tra queste pagine come il governo Iraniano stesse censurando la rete nella propria nazione, impedendo l'accesso a social network "pericolosi" quali Facebook e Twitter in quanto reputati responsabili di incitare verso l'occidentalismo. Tale opera di censura aveva coinvolto anche il celebre network YouTube, responsabile di star portando avanti una guerra silenziosa e non dichiarata contro l'Islam. Il vicepresidente della radio e della televisione Latfollah Siahkali ha da poco annunciato l'apertura dei server di mehr.ir, network di streaming video concettualmente simile a YouTube che è però gestito dal governo, e permette quindi un totale controllo sui contenuti. L'intento è ovviamente quello di reprimere "l'uso illegale" della tecnologia.
Tags: | Tech
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...

 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.