Foxconn ammette lavoro minorile

Il produttore cinese Foxconn, responsabile dell'assemblaggio, tra gli altri, di Wii U e iPhone, ha ammesso di aver impiegato minori in alcuni stabilimenti.
Secondo Reuters Foxconn "avrebbe verificato che nello stabilimento di Yantai, nella provincia di Shandong, venivano impiegati lavoratori più piccoli di 16 anni; alcuni di questi avevano solo 14 anni. Non è chiaro, in ogni caso, come cosi tanti giovani fossero stati coinvolti".

In un seguente comunicato Foxconn sembra assumere ulteriori responsabilità: "Riconosciamo la piena responsabilità per queste violazioni, e ci scusiamo con ogni ragazzo coinvolto...è una violazione delle nostre regole, e sono già stati presi i provvedimenti necessari".
Tags: | Tech
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...

 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.