Kim Dotcom reclama gli asset

Secondo quanto riportato dal New Zealand Herald il fondatore di Megaupload, Kim Dotcom, potrebbe essere in grado di reclamare i propri asset al momento "congelati".
I beni in questione, ovvero denaro, macchine e la stessa casa di Dotcom, erano stati sequestrati il 19 gennaio scorso dalla polizia, la quale ammette ora di aver commesso un "errore procedurale" durante la compilazione dei documenti relativi al sequestro dei beni di Dotcom.
La corte competente, interpellata sull'argomento, ha constatato che il provvedimento restrittivo a danno del fondatore di Megaupload è cosi nullo e senza valore legale.

In ogni caso, non è ancora certo che Dotcom riavrà i propri beni: i suoi avvocati, infatti, devono prima provare che l'errore sia stato compiuto in malafede.
Tags: | Tech
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.