Nokia svende brevetti

Sisvel è una società che gli americani definiscono una patent troll, ma non ha a che fare con le patenti di umanoidi giganti e verdi, anzi, è un’entità commerciale che compra brevetti e poi li usa apposta per trascinare in tribunale società, sostenendo che stanno violando in qualche modo quei brevetti. Sisvel a appena annunciato l’acquisizione in corso da parte di Nokia in questi giorni che ha praticamente regalato 47 famiglie di brevetti, trovandosi 450 nuovi brevetti da aggiungere al proprio portafoglio. La cosa che pare incredibile è che più di 350 di questi brevetti singoli, Nokia li considera essenziali per le tecnologie 2G, 3G e 4G.Giustino de Sanctis, amministratore delegato di Sisvel ha rilasciato: "Sisvel è stata estremamente attiva in questi ultimi anni nel lavorare con l’industria wireless per fornire un accesso semplificato ai brevetti essenziali wireless a condizioni eque, ragionevoli e non discriminatorie, o FRAND. Acquisire molti brevetti essenziali da unire a questo portafoglio è un passo molto significativo per Sisvel e una testimonianza di impegno e della determinazione della società nell’avere successo in questo ambito. Ci auguriamo di poter offrire questi brevetti essenziali a condizioni ottimali per continuare il nostro lavoro all’interno del settore wireless”.

Perché Nokia ha svenduto brevetti su tecnologie essenziali, dopo aver speso 640 milioni di dollari in brevetti nei 6 mesi tra il Q2 e Q3 del 2010? Cosa avrà in mente?
Data di uscita: Fondata nel 1865
Tags: | Nokia
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.