Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
I developer raccontano i lavori su Freedom Wars

I developer raccontano i lavori su Freedom Wars

Freedom Wars
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 07/07/2014
Dopo il lancio in Giappone, avvenuto nei giorni scorsi, gli sviluppatori di Freedom Wars sono intervenuti su Official PlayStation Blog US per raccontare maggiori dettagli sulla nascita e le dinamiche del gioco, e lo hanno fatto tramite le parole del producer Junichi Yoshizawa.



"Freedom Wars è un gioco che ho creato per realizzare un mio sogno. La mia idea era quella di sviluppare un gioco per PS Vita che sfruttasse le caratteristiche uniche della piattaforma, consentendo ai giocatori di ritrovarsi sia in ad-hoc che con Wi-Fi per sconfiggere dei terribili nemici" ha esordito Yoshizawa. "PlayStation ha dietro di sé un'eredità documentata nel creare esperienze innovative, e il nostro obiettivo comune era creare un gioco per Vita che riunisse i giocatori unendoli in maniera social in un'esperienza cooperativa."

Secondo il producer, il gioco si regge sulle gambe robuste di tre punti di forza: "il primo è costituito da un mondo e una storia stravaganti, dove i prigionieri sono intrappolati in un milione di anni di lavori forzati per il peccato di 'vivere', e sono costretti a combattere per la loro libertà. Il secondo è che si tratta di un nuovo gioco nel quale l'obiettivo non è solo sconfiggere il tuo nemico, ma salvare le persone dal tuo avversario sconfitto, così da creare un'esperienza multiplayer dove puoi dividere le responsabilità con i tuoi compagni di squadra. La terza è la competizione, dove i giocatori possono contribuire ad aiutare le aree nelle quali realmente vivono, e così combattere per la loro verà città."

Vi ricordiamo che Freedom Wars arriverà su Vita nel corso del 2014. Presso i nostri lidi, il gioco godrà della sola release digitale.