Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Vita</b> non vuole porting come fece PSP

Vita non vuole porting come fece PSP

PlayStation Vita

PSVITA

Sony

17 Dicembre 2011 JAP, 22 febbraio 2012 PAL

A cura di Domenico “Naares” Scarpello del 13/09/2012
Considerando la cosa un grosso fallimento della precedente console, John Koller - Sony Marketing VP - ha dichiarato ai microfoni di Gamasutra che con PS Vita la compagnia non intende commettere gli stessi errori di strategia commessi con PSP, che si ritrovò sommersa di porting senza poter contare su prodotti o IP realmente originali. In particolare Koller sostiene sia bene evitare i titoli dal gameplay troppo simile a quanto offerto su console casalinga, cercando di proporre qualcosa che più si adatti a un device portatile.
Sony ha ultimamente spinto developers e publisher a realizzare versioni dedicate a Vita dei propri franchise piuttusto che avere delle conversioni dirette. Tali pressioni hanno portato a prodotti quali Assassin's Creed 3: Liberation e Call of Duty: Black Ops Declassified.