Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
How We Soar: Un nuovo titolo in esclusiva PlayStation VR

How We Soar: Un nuovo titolo in esclusiva PlayStation VR

Indie Games
A cura di Pietro Guido “Raxias” Gualano del 30/11/2016
Tom Turner di Penny Black Studios ha recentemente presentato al pubblico How We Soar, interessante titolo disponibile esclusivamente su PlayStation VR:

"Dopo circa 18 mesi di sviluppo e innumerevoli test di volo alle prese con un hardware del tutto nuovo, il nostro titolo è finalmente pronto a uscire su questa incredibile nuova piattaforma di gioco!
How We Soar è un’esperienza di volo in VR in cui guiderete un’enorme fenice alla scoperta di un incantevole mondo di carta. Insieme a questa mitica creatura volerete tra i diari e i lavori dell'”Autore”, dando vita alle pagine delle sue creazioni.
La trama è basata sulla relazione tra l’Autore e una donna di nome Lily e oggi sono fiero di annunciare che a dare la voce ai due personaggi principali è il talentuoso duo composto da Katherine Carlton e Grahame Fox!
Per avere un’idea del talento di Katherine Carlton vi basti sapere che, subito dopo essersi diplomata, partecipò a uno spettacolo di Shakespeare insieme ad attori del calibro di Vanessa Redgrave e James Earl Jones! Ha recitato in numerosi film, opere teatrali e nella serie TV Downton Abbey.
Interpreta la nostra Lily con un tono meravigliosamente bizzarro. Non avevamo nemmeno pensato che il personaggio avrebbe parlato in questo modo, è bastato dare libero sfogo alla creatività di Katherine!
Grahame Fox dà un tono caldo e deciso alla voce dell’Autore. Per noi era importante che venisse trasmessa l’emotività di un personaggio che fatica a conciliare il suo bisogno di creatività con i problemi della vita quotidiana. Potreste conoscere Grahame per aver dato la voce a Eygon di Carim in Dark Souls III, o magari l’avrete visto recitare in una certa serie TV chiamata Il Trono di Spade!
Ci riteniamo molto fortunati per aver lavorato con attori di questo calibro e pensiamo che la loro partecipazione al nostro progetto sia stata fondamentale per renderlo proprio il titolo che volevamo)."