Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Guerrilla parla di RIGS, un gioco tra motori e MMA

Guerrilla parla di RIGS, un gioco tra motori e MMA

Rigs
A cura di Pietro Guido “Raxias” Gualano del 08/10/2016
Lo sviluppatore Guerrilla ha recentemente parlato di RIGS e delle idee che hanno portato alla realizzazione del titolo:

"Quando sono iniziati i lavori su RIGS Mechanized Combat League, l’obiettivo era quello di riprendere il meglio degli sparatutto ad arene vecchia scuola. Erano titoli in cui si imparava a conoscere le mappe di gioco a memoria, in cui una frazione di secondo poteva fare la differenza in un salto o una schivata e perfino decidere l’incontro. Volevamo creare uno sparatutto frenetico e adrenalinico per catapultarvi proprio nel cuore dell’azione.
Ci siamo ispirati agli sport motoristici, ma anche alle arti marziali. Questo ha creato il mix perfetto per RIGS: ha la velocità irresistibile di una gara e gli scontri feroci dell’MMA.
Nel creare i RIG che i giocatori avrebbero pilotato, abbiamo pensato a come potevamo combinare questi due elementi. Era davvero essenziale che i RIG sembrassero potenti veicoli sportivi, piuttosto che pesanti macchine da guerra.
L’evoluzione è partita da RIG più piccoli, che ricordavano da vicino vetture da gara con delle gambe. Da lì, abbiamo sviluppato il concetto, come potete vedere nella trasformazione dal punto di inizio a quello di arrivo: la classe Mirage.
Grazie a PlayStation VR, abbiamo potuto creare un’esperienza che immerge davvero il giocatore nel mondo di gioco. Sembra davvero di pilotare uno dei più di venti RIG, di spostarsi in incredibili arene sparse in giro per il mondo e di abbattere i propri avversari."