Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Rohde anticipa dettagli sui progetti di Sony Bend, Santa Monica e Sucker Punch

Rohde anticipa dettagli sui progetti di Sony Bend, Santa Monica e Sucker Punch

Sony
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 11/12/2015
Kinda Funny Games ha intervistato Scott Rohde, leader di Sony Computer Entertainment Worldwide Studios North America, che è sembrato particolarmente in vena di stuzzicare i fan in merito ai nuovi e attesi progetti di studios come Sony Bend, Sony Santa Monica e Sucker Punch.



Il dirigente ha visitato proprio Sony Bend la scorsa settimana, e sia lui che Shuhei Yoshida – boss di Sony Worldwide Studios – sono rimasti molto colpiti. Il momento, tuttavia, non è ancora quello scelto per l'annuncio, visto che il gioco è ancora un prototipo. Inoltre, Rohde ha confermato che il team ha tempi abbastanza lunghi per lo sviluppo perché è composto da pochi elementi, "quindi gli richiede un po' più di tempo avere un prototipo".

Sony Bend, comunque, non ha di che preoccuparsi, dal momento che lo stesso Rohde ha anche precisato che è importante supportare i progetti in cui si crede dando loro il tempo necessario affinché vengano realizzati con cura. Secondo lui, infatti, decidere semplicemente che un gioco uscirà in un determinato periodo e con uno specifico budget, si traduce quasi sempre in un fallimento. C'è, a suo dire, addirittura il rischio di cominciare ad investire dei soldi, salvo poi rendersi conto che il progetto non sta andando come voluto ed abbandonarlo. Sony, invece, dichiara di voler lasciare ai suoi team tutto il tempo necessario a completare le loro opere.
Rohde ha anche aggiunto che il progetto in corso sarà "il momento brillante" di Sony Bend. Attendiamo quindi con curiosità di scoprire di cosa si tratti.

In merito a Sucker Punch, invece, ha precisato nuovamente che sia lui che Yoshida hanno già provato il gioco, che è risultato divertente, ma pare che sia in una fase di sviluppo così iniziale che non possono assicurare che il prodotto finale funzionerà esattamente con le meccaniche viste durante la prova. Al momento, non ci è dato sapere se possa trattarsi di un nuovo InFamous, del quale non ci sono mai giunti annunci, ma Rohde ha voluto comunque precisare che Sony "non ritira mai un'IP", lasciando intendere che in ogni caso il franchise tornerà.

Infine, in merito a Sony Santa Monica, Rohde si è limitato a sorridere ed a dichiarare che è impaziente di svelarci il loro nuovo gioco. Il tempo di farlo, però, non è ancora giunto.

Cosa vi aspettate da questi tre team di sviluppo?

Fonte: DualShockers