Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Niente avrebbe consentito il rilascio di Uncharted 4 nel 2015, nemmeno i soldi

Niente avrebbe consentito il rilascio di Uncharted 4 nel 2015, nemmeno i soldi

Uncharted 4: Fine di un ladro
A cura di Samuele “SamWolf” Zaboi del 02/07/2015
Neil Druckmann, creative director di Naughty Dog, e Shuhei Yoshida, presidente di Sony Worldwide Studios, hanno rilasciato un'interessante intervista alla rivista EDGE, parlando di Uncharted 4: A Thief's End e del suo rinvio al 2016. “Abbiamo preso la difficile scelta di rinviare il gioco dandoci qualche mese extra che faranno sì che Uncharted 4 non solo soddisfi gli alti standard del team ma anche gli eleveti standard che i giocatori si aspettano da un titolo Naughty Dog” ha dichiarato Druckmann.

Abbiamo voluto che fosse semplice. Per quanto ci riguarda, il gioco non può essere fatto in tempo con più soldi. Quando un team esperto come Naughty Dog dice di aver bisogno di più tempo, noi ci crediamo e lo sosteniamo” ha aggiunto Yoshida.