Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Ru Weerasuriya: Realizzare The Order 1886 è stata un'impresa gigantesca

Ru Weerasuriya: Realizzare The Order 1886 è stata un'impresa gigantesca

The Order 1886
A cura di Pietro Guido “Raxias” Gualano del 14/03/2015
Ru Weerasuriya di Ready At Dawn ha recentemente parlato sul PlayStation Blog ufficiale di The Order 1886, ecco le sue dichiarazioni:

"Il nostro setting doveva essere Londra durante l’epoca Vittoriana perché nessun’altro periodo si sarebbe sposato meglio con la creazione del nostro mondo di gioco. Sentivamo che il mondo artistico che volevamo sviluppare non era ancora stato trattato nei videogiochi. Tutto quello che dovevamo fare era materializzare le cose che avevamo in mente e riprodurle in un ambiente 3D.
Il nostro traguardo visivo non è stato influenzato solamente da quel tipo di epoca, è stato anche guidato da tecniche del mondo reale, dalla fotografia al cinema, sia vecchie che nuove. Dovevamo trovare un modo per ricreare le texture del mondo reale e le imperfezioni che siamo abituati a vedere con i nostri occhi o attraverso le lenti di una camera. È stata un’impresa gigantesca, ecco perché abbiamo aspettato l’arrivo di PlayStation 4 per iniziare a lavorare su questo gioco. Avevamo bisogno di questa piattaforma per rendere giustizia all’obiettivo che ci eravamo preposti di raggiungere.
Per concludere, tutti noi di Ready At Dawn, vogliamo ringraziare di cuore i fan per il supporto dimostrato nella buona e nella cattiva sorte. Ha significato molto per noi. Alla prossima…"