Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
The Order: 1886 vietato in due paesi perché troppo radicale

The Order: 1886 vietato in due paesi perché troppo radicale

The Order 1886
A cura di Samuele “SamWolf” Zaboi del 27/02/2015
The Order: 1886 è stato l'argomento cardine del mondo videoludico degli ultimi giorni ma non i giocatori di tutti i paesi potranno provare l'esclusiva PlayStation 4 di Ready at Dawn. In Kuwait e in Arabia Saudita il gioco infatti è stato vietato in quanto ritenuto troppo radicale. Per il momento non si conoscono le cause ufficiali di questa decisione anche se le più probabile pare siano i contenuti violenti e l'assenza del velo sul personaggio femminile.

Anche Grand Theft Auto 5, il gioco Rockstar, ha subito la stessa sorte in questi paesi.