Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Uncharted 4 avrà un forte approccio sandbox

Uncharted 4 avrà un forte approccio sandbox

Uncharted 4: Fine di un ladro
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 16/02/2015
Il più recente numero di PlayStation Official Magazine UK ha parlato di Uncharted 4: A Thief's End, tornando sulla natura sandbox del titolo, e su alcune delle meccaniche sulle quali Nathan potrà contare.
Secondo quanto si legge nella rivista, il gioco punterà pienamente sull'esplorazione, offrendo ampi scenari nei quali vagare, e dove scoprire piccoli segreti collegati alla sceneggiatura principale.



L'aitante Drake potrà inoltre contare su un utile rampino per le sue arrampicate, e viene assicurato che portare a termine queste ultime sarà particolarmente complesso, dal momento che bisognerà prestare la dovuta attenzione all'equilibrio del personaggio. In caso contrario, preparatevi a delle rovinose cadute.

La demo mostrata alla rivista, per conferma della stessa Naughty Dog, girava a 30fps, ma i developer hanno ribadito per l'ennesima volta che l'obiettivo finale è il raggiungimento dei 60fps – a patto che questo non costringa a dei compromessi relativi alla giocabilità dell'opera. Le texture viste fino ad ora, inoltre, dovrebbero risultare quattro volte migliori nel prodotto finale.

Vi ricordiamo che Uncharted 4: A Thief's End arriverà esclusivamente su PS4 nel corso di quest'anno.