Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Drawn to Death sarà F2P, ma non in senso tradizionale

Drawn to Death sarà F2P, ma non in senso tradizionale

Drawn to Death
A cura di Pietro Guido “Raxias” Gualano del 10/02/2015
Drawn to Death, l'online multiplayer arena shooter sviluppato dallo studio di David Jaffe The Bartlet Jones Supernatural Detective Agency, sarà un titolo free-to-play. Lo stesso Jaffe, tuttavia, ha voluto precisare che non sarà un F2P "tradizionale":

"Il team di sviluppo non sopporta proprio i tradizionali free to play. Non ci piacciono i pay-to-win e non ci piace togliere meccaniche di gioco ai giocatori semplicemente per ottenere un profitto o farle poi guadagnare ai giocatori stessi. Detto ciò, amiamo la possibilità di reperire facilmente il free-to-play e l'ampia connessione che viene creata, ci permette di far provare il nostro titolo a molte più persone."