Naughty Dog parla della modalità multiplayer fazioni di The Last of Us: Remastered

A pochi giorni dal lancio di The Last of Us: Remastered, PlayStation Blog Ufficiale ha avuto modo di intervistare Erin Daly – direttore del design per il multiplayer del gioco – e Quentin Cobb – designer del prodotto. Le domande si sono concentrate sulla modalità multigiocatore Fazioni che vedremo all'interno del prodotto, e che è stata analizzata e raccontata nel dettaglio.



"Il nome Fazioni deriva da quello che noi chiamiamo “metagioco”. Invece di guadagnare PE e salire di grado come in molte altre esperienze multigiocatore, all’inizio del gioco si è messi alla guida di un piccolo gruppo di superstiti, che lotta per sopravvivere e crescere di numero. Per progredire, è necessario allearsi a una delle principali fazioni della modalità per giocatore singolo" ha raccontato Daly. "Durante il gioco, accadranno eventi che metteranno in pericolo i sopravvissuti. Sarà quindi fondamentale completare determinate missioni durante le partite multigiocatore per tenerli in vita. Riuscendo a sopravvivere per 12 settimane con i cacciatori o le Luci, sarà possibile vincere il metagioco."

I due developer hanno anche rivelato che l'ispirazione per la modalità è stata dettata dalla volontà di ricreare le atmosfere degli scontri singleplayer, che il giocatore di The Last of Us sa essere decisamente letali e da evitare il più possibile. "Vogliamo porre l’accento sulla necessità di muoversi furtivamente e sullo spirito di collaborazione, che molti sparatutto non riescono a trasmettere. Abbiamo creato un’esperienza unica e siamo convinti che la nostra modalità multigiocatore sia davvero speciale" ha infatti spiegato Cobb.

Nell'intervista, c'è stato anche il tempo di parlare delle novità esclusive di questa modalità rispetto alla controparte su PS3: "per iniziare, il gioco gira a 1080p e puntiamo ai 60 fps. La potenza di PS4 e il talento dei nostri ingegneri hanno inoltre reso possibile enormi miglioramenti nei tempi di caricamento" ha esordito Daly.
"I nuovi giocatori inizieranno con nove punti equipaggiamento invece di otto. Di conseguenza, sarà possibile raggiungere in meno tempo il massimo numero di punti equipaggiamento, che equivale a tredici. Ogni elenco partite comprende ora tutte le quindici mappe. In questo modo, il gruppo dei giocatori potrà consolidarsi. Inoltre, il matchmaking sarà più veloce e sarà garantita una maggiore varietà di mappe per ogni elenco partite! Sono tutte novità interessanti" ha invece aggiunto Cobb.

Infine, viene precisato anche che i contenuti del Season Pass di The Last of Us saranno mantenuti anche nell'edizione PS4 del gioco: "armi, abilità di sopravvivenza e copricapo acquistati su PS3 saranno conservati. Sarà sufficiente accedere alla lista dei contenuti scaricabili su PS4 e scaricarli nuovamente."

Per leggere l'intervista completa e gli altri dettagli, vi rimandiamo direttamente all'articolo su PlayStation Blog, linkato in calce.
Data di uscita: 30 luglio 2014
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.