Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
'Non chiamate The Order: 1886 un gioco sui lupi mannari'

'Non chiamate The Order: 1886 un gioco sui lupi mannari'

'Non è un gioco sui lupi mannari'

The Order 1886
A cura di Samuele “SamWolf” Zaboi del 17/07/2014
J Godberg, community manager di Ready at Dawn, ha parlato in una recente intervista di The Order: 1886, titolo in arrivo su PlayStation 4 il 20 febbraio del prossimo anno, dichiarando che il titolo non va definito come un gioco sui lupi mannari. “Quando si dice lupi mannari si pensa generalmente solo a creature simili a cani che non hanno alcuna intelligenza” ha spiegato Godberg “Dal momento che i Lycans sono dei meticci, metà uomini e metà lupi, hanno ancora un'intelligenza che permette loro di pensare e di parlare. Ci saranno un sacco di interazioni con loro

Stiamo cercando di staccarci dal concetto di lupo mannaro e per questo motivo abbiamo chiamato le creature del gioco Lycans: questi 'ragazzi' hanno un'intelligenza propria.” ha proseguito Godberg, che ha concluso l'intervista parlando della città di Londra, dove sarà ambientato The Order: 1886: “Ci sono stati alcuni eventi incredibili nella Londra degli anni '80 del 1800. I poveri e i disoccupati si sono ribellati alla classe superiore e il governo britannico ha iniziato a prendere misure nei confronti dell'Irlanda: regnava uno stato di forte inquietudine. Era il posto perfetto in cui inserire la guerra tra umani e semi-umani di The Order: 1886