Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Dettagli su Little Big Planet

Dettagli su Little Big Planet

LittleBigPlanet
A cura di Diego “Songoku” Castelli del 17/07/2008
Durante la conferenza stampa di Sony all'E3, particolarmente riuscita è stata la presentazione di alcuni dati tecnici e di vendita, che sono stati illustrati non con una banale presentazione di slide in Power Point, bensì usando LittleBigPlanet, l'atteso platform che consente di costruire i propri livelli, facendoli poi percorrere da piccoli e buffi personaggi.
La presentazione, il cui contenuto finanziario sarebbe stato forse noioso, si è rivelata così molto divertente e interessante.

E' sorto però il dubbio di quanto ci sia voluto per crearla, visto che non sembrava eccessivamente complessa, ma nemmeno raffazzonata. Bene, a questa curiosità ha risposto Alex Evans di Media Molecule, che ha spiegato come quel particolare livello, pieno di sali-scendi, finestre, strutture, pedane scorrevoli e immagini, sia stato creato in soli due giorni dai ragazzi di SCEA.

Inutile dire che questo dettaglio aumenta ancora di più la curiosità verso un titolo che sembra capace di liberare realmente la fantasia dei giocatori, che in poco tempo potrebbero riuscire a creare livelli divertenti e, perché no, di alto spessore artistico.