Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Secondo Yoshida, PS3 era una bestia dal lato hardware, ma era difficile svilupparci

Secondo Yoshida, PS3 era una bestia dal lato hardware, ma era difficile svilupparci

PlayStation 3
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 24/06/2016
"Una bestia, dal lato hardware." Così Shuhei Yoshida, presidente di Sony Interactive Entertainment Worldwide Studios, ha definito PlayStation 3, ammettendo però che fosse molto complesso sviluppare software sulla precedente console della compagnia nipponica.



"PlayStation 3 era una bestia, dal lato hardware, ma realizzare giochi per lei era difficile, in generale. Come avremmo potuto cambiare questa cosa? Difficile rispondere a questa domanda" ha spiegato il presidente, nel corso di un'intervista concessa a GamesWelt.

Ora che la bandiera di Sony è rappresentata da PS4, Yoshida ha detto anche la sua sul possibile futuro superamento delle console, del quale gli analisti hanno parlato negli anni scorsi: "gli analisti hanno avuto un bel po' da dire sulla fine delle generazioni di console, o qualcosa del genere, prima del lancio di PS4 e Xbox One, ma i giochi su console sono più popolari che mai. Credo che parlare del futuro sia pericoloso, l'industria si muove rapidamente e questo è parte del motivo per cui le persone sono molto felici di potersi godere qualcosa di nuovo e inatteso. Preferisco non fare predizioni su cose del genere" ha dichiarato.

Vedremo quindi quali saranno le nuove mosse sul mercato di Sony, con PS4 NEO che—visto che parliamo di analisti—secondo Michael Pachter potrebbe arrivare nell'estate 2017.