Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Cage: Beyond dimostra che i videogiochi non parlano solo di violenza e sparatorie

Cage: Beyond dimostra che i videogiochi non parlano solo di violenza e sparatorie

Beyond: Due Anime

PS3

9 ottobre 2013 - 26 novembre 2015 (PS4) - 2 marzo 2016 (Collection)

A cura di Francesco “Mastelli Speed” Ursino del 30/09/2013
David Cage, la mente che si cela dietro a Beyond: Due Anime, spiega perché il prossimo titolo Quantic Dream potrebbe spingere le persone a valutare in modo differenti i videogiochi: "I giochi che abbiamo sviluppato ci pongono in una posizione interessante. Gli hardcore gamer hanno dei preconcetti del tipo: 'Oh, non sono videogiochi. E' solo cinema interattivo e non siamo interessati a titoli dove non si spara'. Quindi, non sono interessati ai nostri giochi."

"Dall'altra parte abbiamo delle persone che invece hanno un atteggiamento del tipo: 'Capiamo cosa state facendo, raccontate di emozioni e sentimenti, ma i videogiochi devono concentrarsi comunque su sparatorie e violenza'. Quindi penso che dobbiamo parlare a entrambi gli estremi e dire: 'Aspettate un attimo. Guardate cosa abbiamo fatto e poi giudicate'. Agli hardcore direi poi: 'Ci sono grandi giochi come GTA e Call of Duty, ma i nostri titoli sono un qualcosa di differente'. Sono diversi ma dategli un'occasione. Per il bene dell'intera società dategli un'occhiata, perché non tutti i giochi parlano di violenza, ma di cose anche molto diverse".