Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
I dirigenti Sony rinunciano al bonus

I dirigenti Sony rinunciano al bonus

Sony
A cura di Pietro Guido “Raxias” Gualano del 02/05/2013
La crisi economica cominciata nel 2008 non ha risparmiato risparmiato praticamente nessuno e con l'industria videoludica non è certo stata particolarmente morbida. Se qualche giorno fa vi abbiamo dato notizia dei licenziamenti operati da case di produzione come Square Enix e EA, oggi parliamo di Sony: il colosso giapponese è infatti in grossissime difficoltà perchè, se è vero che proprio il mese scorso ha raddoppiato i suoi guadagni previsti per l'esercizio chiuso a marzo 2013, è anche vero che l'azienda viene comunque da anni di rosso.
Data la gravità della situazione, quindi, 40 dirigenti ( compreso l'amministratore delegato Kaz Hirai) hanno deciso di rinunciare ai bonus e premi di produzione facendo risparmiare all'azienda una somma che si aggira attorno ai 10 milioni di dollari. Per la verità anche un anno fa sette dirigenti avevano fatto, sempre in Sony, la stessa cosa: l'importo, tuttavia, era molto inferiore.