Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>David Cage</b>, l'industria deve maturare

David Cage, l'industria deve maturare

Quantic Dream
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 17/08/2012
L'eccentrico leader di Quantic Dream, David Cage, pur essendo al lavoro sull'atteso Beyond: Two Souls ha trovato il tempo di esprimere il suo punto di vista sull'attuale industria videoludica: "penso che nella nostra industria dovremmo avere più coraggio e prenderci maggiori rischi, perché è questo ciò di cui abbiamo bisogno ora" ha spiegato Cage.

"Voglio dire, quanti FPS potete creare? Quanti mostri/alieni/zombie potete uccidere nei videogiochi? Abbiamo bisogno di crescere. Penso che l'industria soffra della sindrome di Peter Pan. Il fatto è che non vogliamo maturare, e per questo rimaniamo bambini. Ma arriva il momento in cui si ha bisogno di crescere, come industria. E non puoi star dietro alla sindrome di Peter Pan. Bisogna crescere. E credo che questo sia il momento giusto" ha chiuso Cage.

L'autore di Fahrenheit ed Heavy Rain ha speso anche brevi ma interessanti parole relativamente a Beyond: Two Souls, suo più recente progetto: "non mi interessa dare divertimento, io voglio dare un significato. Non voglio sfidare le dita dei giocatori, voglio sfidare le loro menti."