Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
L'arte nei videogiochi secondo <b>Ueda</b>

L'arte nei videogiochi secondo Ueda

The Last Guardian
A cura di Alessandro “Alex Overkilll” Mari del 03/03/2011
Fumito Ueda, creatore di Ico e del vicino The Last Guardian, ha esposto recentemente il proprio parere in merito al rapporto tra arte e videogiochi.

“Ci sono due classificazioni di arte: arte alta e arte bassa” - ha detto Ueda - “ La prima è arte nel senso più classico del termine, mentre la seconda può comprendere manga e film. Ma quando si parla di arte, della stessa parola arte, la gente pensa che si stia discutendo della prima definizione, che è poi pure limitata. Così se usiamo quell’esatta definizione, non si vedono i videogiochi come arte. Mentre se utilizziamo l’altra di definizione, che descrive l’arte per la massa, allora credo proprio che i videogames siano indubbiamente una forma artistica”