La piccola software house TinyBuild ha perso $450.000 a causa del grey market

Brutte notizie per TinyBuild, la piccola software house autrice di giochi come Punch Club, piratatissimo nei mesi scorsi. Con un post sul suo sito ufficiale, la compagnia ha infatti puntato il dito contro il sito G2A, accusato di grey market, dove è possibile trovare chiave non autorizzate dei suoi titoli a prezzi praticamente stracciati. Peccato che, degli incassi, nemmeno un dollaro finisca nelle tasche degli sviluppatori.



"Con l'abbondanza di key presenti nei bundle, su G2A puoi vendere quelle che non vuoi, e incassarci qualcosa" hanno spiegato sul blog. Il problema, però viene quando le chiavi entrano in un circolo vizioso illegale, ossia quando, utilizzando carte di credito rubate, si acquistano bundle a centinaia, per poi rivendere a prezzi stracciati le key dei singoli giochi su G2A.

L'impatto che questi procedimenti illegali hanno sulle finanze di una software house è davvero spaventoso: nel caso di TinyBuild, la vendita dei suoi giochi su G2A ha fruttato $197.000 circa, ma al normale costo di listino, e non a quello da grey market, sarebbero stati $450.000.

Gli sviluppatori hanno quindi contattato direttamente G2A, ottenendo come risposta che "il problema a cui fai riferimento riguarda chiavi che voi avete già venduto. Sono i vostri partner che vendono le chiavi a G2A, dopo averle comprate direttamente da voi. [...] Posso dirti che non ti daremo nessun compenso. Se pensi che questi codici siano fraudolenti o provengano da carte di credito rubate, sarei ben felice di indagare, ma per farlo servirebbe che voi di TinyBuild lavoraste con G2A. [...] Ti sorprenderesti a scoprire che non c'è niente di fraudolento, si tratta solo dei tuoi partner che stanno facendo ciò che sanno fare meglio - vendere chiavi. E' solo capitato che le vendessero su G2A."

Come spiegato da TinyBuidl, la richiesta si riassume quindi nel fatto che "secondo G2A sono i nostri partner di distribuzione che ci stanno raggirando, rivendendo le key su G2A. Inoltre, loro non ci aiuteranno se non lavoreremo con loro. Non otterremo nessun compenso, e si aspettano che tagliamo i prezzi dei nostri retail partner (Steam compreso), in modo da poter competere con i rivenditori non autorizzati."

La questione è decisamente spinosa, e danneggia ovviamente la salute della software house. Dopo delle ricerche, il team assicura che i suoi partner (Humble Store, BundleStars, IndieGameStand, IndieGala) non stanno vendendo le key su G2A, e che quindi sono affidabili in caso vogliate acquistare una copia dei loro giochi.

Potete leggere il post completo al link in calce.
Data di uscita: 8 Gennaio 2016
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 24
  • The gianmy
    The gianmy
    Livello: 4
    Post: 441
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Solid-SteBro

    l'80% dei miei contatti/amici scarica giochi da mane a sera, spenderà si o no 100 euro all'anno in videogames.
    E che ti posso dire... perdonami ma questi tuoi amici sono persone moralmente discutibili. La pirateria esiste, assolutamente vero, ma non è più così estesa come un tempo, tra il gioco online che diventa sempre più importante, siti ricchi di sconti come steam e key sellers come g2a si è dato un bel colpo alla pirateria rendendo possibile un po' a tutti diventare players più coscenziosi, se esce un gioco che vuoi all'uscita o giù di lì a tutti i costi puoi risparmiare con la key, che per quanto possano appartenere ad un mercato grigio restano ammesse da tutti a parte qualche caso eccezionale (e francamente se la key che ti vendono è comprata senza usare carte di credito rubate che differenza c'è nel rivendere la key dal rivendere un gioco ps4/xboxone su ebay/subito?); se puoi fare a meno del gioco all'uscita sai già che tra autunno ed estate con gli sconti di steam potrai fare l'affare. Se fai una breve ricerca su internet vedrai che il mercato videogames PC in quanto a profitti ormai ha raggiunto le console e ripeto marchiare come mela marcia un tipo di utenza basandosi sul campione di pochi ragazzi che si conosce è quanto meno pretestuoso e tornando sul discorso destiny hai ragione, sbaglia prima di tutto la SH e poi soprattutto l'utenza che sgancia i dindini...chi è la mela marcia?
  • giubbe
    giubbe
    Livello: 1
    Post: 240
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Tahva

    "Therefore, you may not give, purchase, sell, bargain, barter, market, trade, offer for sale, sell, license, assign or otherwise divest your rights, responsibilities or obligations under the Agreement, either in whole or in part, without the prior written consent of SEGA." Che poi è la stessa cosa che, nel post precedente, indica anche "trasferire o assegnare il Software". Trasferire il software significa passare la licenza d'uso che hai comprato a terzi, il che non è contemplato.
    Noi viviamo in Europa e in particolare in Italia: qui in tale parte il contratto è nullo e forse un avvocato lo invaliderebbe in toto. Senza contare che spesso il contratto fa riferimento a particolari leggi straniere che senza una particolare controfirma da parte dell'acquirente non risultano valide (clausole vessatorie). In particolare in Europa e in Italia è possibile rivendere le licenze a terzi senza che il primo fornitore possa mettere parola (se vuoi cerca la sentenza Oracle sul software usato). Se ci pensi, le licenze d'uso sono un bene come un altro: così come puoi rivendere la casa ad un prezzo maggiore di quanto l'hai acquistata, così puoi rivendere un gioco su supporto fisico ad un prezzo maggiorato (per esempio le edizioni limitate), così puoi fare con le licenze d'uso (che poi tu ci riesca è un altro discorso).
  • Solid-SteBro
    Solid-SteBro
    Livello: 7
    Post: 2845
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da saske77

    anzi forse il pc è quello che si salva di più
    l'80% dei miei contatti/amici scarica giochi da mane a sera, spenderà si o no 100 euro all'anno in videogames.
  • Solid-SteBro
    Solid-SteBro
    Livello: 7
    Post: 2845
    Mi piace 0 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da The gianmy

    Dare della mela marcia al mercato PC mi sembra quanto meno un'affermazione faziosa, io trovo più marcio per l'industria intera finanziare a suon di vendite porc*te commerciali come destiny con finti season pass allegati fatti di contenuti tagliati.
    è una mela marcia non solo per questi avvenimenti, gli early access e la cosa peggiore la pirateria. Poi se vogliamo parlare del mondo delle console passiamo ad un altro discorso, il marketing super commerciale attuato da alcune case produttrici è osceno ma per lo meno gente che ruba ce n'è molta di meno, nel caso di destiny è chi compra a doversi informare bene prima di acquistare, le persone parlano come se i loro soldi avessero due paia di ali pronti a spiccare il volo dal portafoglio, la realtà è ben diversa.
  • saske77
    saske77
    Livello: 2
    Post: 251
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Solid-SteBro

    il mercato pc è una mela marcia proprio perchè c'è gente che ragiona così.
    anzi forse il pc è quello che si salva di più
  • saske77
    saske77
    Livello: 2
    Post: 251
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da axel1989

    No, le chiavi le blocca solo Ubisoft per i suoi giochi. Il problema è che G2A è un ente scorretto, ostruzionista e che non aiuta il cliente (quando truffato). Ho amici a cui hanno rubato l'accesso paypal per fare acquisti su G2A e l'assistenza G2A non ha mosso un dito per aiutarli a riavere i soldi (nonostante fosse stato dimostrato a più riprese che le transazioni non erano state autorizzate dal possessore dell'account paypal); fortunatamente poi ci ha pensato paypal
    io una volta ho comprato 3 giochi (rayman legends, watch dogs e assassin's creed revelation) e la chiave di watch dogs non funzionava (era stata bloccata dalla ubi). Mi hanno rimborsato tutti e 3 i giochi nonostante gli altri funzionassero benissimo. (non avevo inserito il g2a shield)
  • The gianmy
    The gianmy
    Livello: 4
    Post: 441
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Solid-SteBro

    il mercato pc è una mela marcia proprio perchè c'è gente che ragiona così.
    Dare della mela marcia al mercato PC mi sembra quanto meno un'affermazione faziosa, io trovo più marcio per l'industria intera finanziare a suon di vendite porc*te commerciali come destiny con finti season pass allegati fatti di contenuti tagliati.
  • axel1989
    axel1989
    Livello: 4
    Post: 445
    Mi piace 0 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da saske77

    fatto sta che non si sono mai fatti problemi. Bloccano le chiavi solo quando sono rubate
    No, le chiavi le blocca solo Ubisoft per i suoi giochi. Il problema è che G2A è un ente scorretto, ostruzionista e che non aiuta il cliente (quando truffato). Ho amici a cui hanno rubato l'accesso paypal per fare acquisti su G2A e l'assistenza G2A non ha mosso un dito per aiutarli a riavere i soldi (nonostante fosse stato dimostrato a più riprese che le transazioni non erano state autorizzate dal possessore dell'account paypal); fortunatamente poi ci ha pensato paypal
  • Solid-SteBro
    Solid-SteBro
    Livello: 7
    Post: 2845
    Mi piace 10 Non mi piace -6
    Originariamente scritto da Heav

    Mi sembra un modo molto furbo di farsi i conti, il titolo graficamente sembra un cabinato degli anni 80 e sembra di per se molto di nicchia se non fosse stato a 2 spicci non avrebbe venduto neanche la metà di quelle chiavi.
    il mercato pc è una mela marcia proprio perchè c'è gente che ragiona così.
  • Heav
    Heav
    Livello: 5
    Post: 1107
    Mi piace 3 Non mi piace -11
    Mi sembra un modo molto furbo di farsi i conti, il titolo graficamente sembra un cabinato degli anni 80 e sembra di per se molto di nicchia se non fosse stato a 2 spicci non avrebbe venduto neanche la metà di quelle chiavi.
  • saske77
    saske77
    Livello: 2
    Post: 251
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Tahva

    "Therefore, you may not give, purchase, sell, bargain, barter, market, trade, offer for sale, sell, license, assign or otherwise divest your rights, responsibilities or obligations under the Agreement, either in whole or in part, without the prior written consent of SEGA." Che poi è la stessa cosa che, nel post precedente, indica anche "trasferire o assegnare il Software". Trasferire il software significa passare la licenza d'uso che hai comprato a terzi, il che non è contemplato.
    fatto sta che non si sono mai fatti problemi. Bloccano le chiavi solo quando sono rubate
  • proglore
    proglore
    Livello: 4
    Post: 148
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    Su un altro sito c'era scritta questa come fonte delle chiavi: "Per alcuni mesi abbiamo supportato il nostro piccolo negozio su tinyBuild.com, così da offrire qualche sconto ai nostri fan e proporre alcuni giveaway creativi. Lo shop è collassato quando sono iniziate le richieste di rimborso. Ho cominciato a vedere migliaia di transazioni e il nostro gestore dei pagamenti ci avrebbe bloccato in pochi giorni" quindi sembra che queste chiavi sono state acquistate con carte di credito rubate sul loro store online e rivendute su g2a, se fosse così è il loro store che fa acqua da tutte le parti, come mai questa cosa non succede con altri store? sarebbe un problema gigantesco se solo a questi hanno rubato chiavi per 400mila euro, pensate quanti danni potrebbero fare su steam, vedremo come andrà a finire, ma a me da tanto la sensazione che hanno voluto fare il loro store per guadagnarci di più e non dividere i ricavi con steam o altro store di turno, ma il sistema non era abbastanza sicuro e sono rimasti scottati...
  • Tahva
    Tahva
    Redattore
    Mi piace 0 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da saske77

    "Con il presente documento l'utente accetta di non: utilizzare il Software per scopi commerciali; distribuire, dare in leasing, concedere in licenza, vendere, affittare" vendendo le chiavi non vendi il software
    "Therefore, you may not give, purchase, sell, bargain, barter, market, trade, offer for sale, sell, license, assign or otherwise divest your rights, responsibilities or obligations under the Agreement, either in whole or in part, without the prior written consent of SEGA." Che poi è la stessa cosa che, nel post precedente, indica anche "trasferire o assegnare il Software". Trasferire il software significa passare la licenza d'uso che hai comprato a terzi, il che non è contemplato.
  • saske77
    saske77
    Livello: 2
    Post: 251
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    "Con il presente documento l'utente accetta di non: utilizzare il Software per scopi commerciali; distribuire, dare in leasing, concedere in licenza, vendere, affittare" vendendo le chiavi non vendi il software
  • Tahva
    Tahva
    Redattore
    Mi piace 0 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da giubbe

    Nel mondo legale, tu compri una licenza d'uso e hai diritto di usarla e rivederla al prezzo che vuoi, anche guadagnandoci, se ci riesci. Qui il problema è che la licenza d'uso sembra che non sia stata acquistata legalmente, almeno stando ad una parte degli interessati.
    In realtà non mi risulta. Cito da una licenza qualsiasi su Steam, in questo caso di Square Enix: "LIMITED USE LICENSE The term “Game Software” includes the software included in this video game, the associated media, any software associated with the online mode of the video game (subject to any additional terms of use applicable to such online mode), any printed materials, manuals, any online or electronic documentation, and any and all copies of such software and materials. Square Enix grants to you the non-exclusive, non-transferable, limited right and license to install and use one (1) copy of the Game Software on one (1) computer hard drive at any given time solely for your personal use (the “License”). All rights not specifically granted under this License are hereby reserved by Square Enix and, as applicable, by its licensors. The Game Software is licensed to you, not sold. This License does not give you any title or ownership in the Game Software, and should not be construed as a sale or transfer of any intellectual property or other rights to the Game Software." La licenza aggiunge anche che "LICENSE CONDITIONS AND RESTRICTIONS You agree to only use the Game Software, or any part of it, in a manner that is consistent with this License and you SHALL NOT: (e) sell, rent, lease, license, distribute, upload to any Internet server or web site, or otherwise transfer any portion of this Game Software or any copies without the express prior written consent of Square Enix." EULA di Rockstar, in italiano: "IL SOFTWARE È CONCESSO IN LICENZA E NON VENDUTO. INSTALLANDO, COPIANDO O ALTRIMENTI USANDO IL SOFTWARE, L'UTENTE ACCETTA DI ESSERE VINCOLATO DAI TERMINI DEL PRESENTE ACCORDO. IL "SOFTWARE" COMPRENDE TUTTO IL SOFTWARE INCLUSO IN QUESTO ACCORDO, I MANUALI, LA CONFEZIONE E ALTRI SCRITTI, FILE, MATERIALI E DOCUMENTAZIONI ELETTRONICHE OD ONLINE ALLEGATI E QUALSIASI COPIA DEL SOFTWARE E DEI SUOI MATERIALI. APRENDO, INSTALLANDO E/O USANDO IL SOFTWARE O QUALSIASI MATERIALE INCLUSO NEL SOFTWARE, L'UTENTE ACCETTA I TERMINI DEL PRESENTE ACCORDO CON TAKE-TWO INTERACTIVE SOFTWARE, INC. CONDIZIONI DELLA LICENZA Con il presente documento l'utente accetta di non: utilizzare il Software per scopi commerciali; distribuire, dare in leasing, concedere in licenza, vendere, affittare, convertire in valuta convertibile o altrimenti trasferire o assegnare il Software o sue eventuali copie, compresi, a mero titolo esemplificativo, anche i Beni virtuali e la Valuta virtuale (definiti sotto), senza il previo consenso scritto del Licenziante o nei termini espressamente previsti dal presente Accordo; rendere disponibile una copia del Software su una rete per l'utilizzo o il download da parte di più utenti;" EULA di SEGA: "YOU ACKNOWLEDGE AND AGREE THAT YOU SHALL HAVE NO OWNERSHIP OR OTHER PROPERTY INTEREST IN THE GAME SOFTWARE, AND YOU FURTHER ACKNOWLEDGE AND AGREE THAT ALL SUCH RIGHTS ARE AND SHALL FOREVER BE OWNED BY AND INURE TO THE BENEFIT OF SEGA. SEGA does not recognize the transfer of the Game Software. Therefore, you may not give, purchase, sell, bargain, barter, market, trade, offer for sale, sell, license, assign or otherwise divest your rights, responsibilities or obligations under the Agreement, either in whole or in part, without the prior written consent of SEGA. Any attempt to do so shall be void and of no effect." Scusate il caps ma per qualche motivo gli piace usarlo nelle note legali ufficiali
caricamento in corso...

 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.